CRONACA SARDEGNA - SULCIS IGLESIENTE

terremoto in comune

Musei, si dimettono in sette: cade l'esecutivo

Uno "sgambetto" al sindaco Antonello Cocco, che ora dovrà far spazio a un commissario ad acta nominato dalla Regione
villa asquer sede delle riunioni del consiglio comunale (l unione sarda farris)
Villa Asquer, sede delle riunioni del Consiglio Comunale (L'Unione Sarda - Farris)

Terremoto al Comune di Musei: questa sera 7 consiglieri comunali sui 12 (più il primo cittadino) che compongono il Consiglio Comunale hanno protocollato le loro dimissioni sgambettando il sindaco Antonello Cocco, che ora dovrà far spazio a un commissario ad acta nominato dalla Regione.

A sfiduciare Cocco a 19 mesi dalla fine della legislatura sono stati 3 componenti della maggioranza ai quali si è unita l'intera minoranza consiliare.

Si tratta di Sasha Sais, 27 anni, Fabrizio Deidda, 27 anni (entrambi assessori fino ad agosto) e Sara Saderis, 24 anni.

Fabrizio Deidda, in Giunta fino ad agosto, spiega i motivi alla base della sfiducia: "C'è stato poco rispetto del mio ruolo, sono stato spesso scavalcato e ho subito variazioni, imposte, alle mie deleghe. Con le mie dimissioni da assessore avevo già preso le distanze dalla maggioranza, non c'erano più le condizioni per appoggiare il gruppo Ad Majora Musei".

Amareggiato il primo cittadino Antonello Cocco: "Non c'è stato alcun litigio o causa scatenante, solo normali dialettiche ed incomprensioni che si verificano in ogni Comune. Per quanto mi riguarda io continuerò a lavorare per il paese fin quando la legge me lo consentirà e continuerò a salutare tutti come ho sempre fatto".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...