CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

la richiesta

PdS: "Consultazione popolare per un sindaco a Porto Torres"

Tra le proposte il rilancio del ruolo della città
i dirigenti del pds (l unione sarda pala)
I dirigenti del PdS (L'Unione Sarda - Pala)

Ripartire dalle necessità della comunità, facendo in modo che la nuova squadra alla guida della città sia espressione della volontà popolare. "A maggior ragione, riteniamo l'investitura alla figura del sindaco debba scaturire dopo aver consultato preliminarmente il gradimento della popolazione Turritana, oltre il filtro delle segreterie. In questo momento occorre l'impegno di tutti i cittadini, soltanto con una grande forza corale riusciremo a rimetterci in carreggiata". La richiesta di una consultazione dei cittadini per individuare la figura del sindaco della città di Porto Torres arriva dal coordinatore cittadino del Partito dei Sardi, Alessandro Pinna.

"Queste premesse democratiche, unite e anzi espressione di un sano spirito civico autonomista, siano strumento per promuovere la cultura della conoscenza e del lavoro, valorizzando così la freschezza e le competenze dei giovani con l'esperienza professionale esistente - aggiunge - e dobbiamo prestare grande attenzione al mondo della scuola e dei giovani, incoraggiandoli e non facendoli perdere. Infondere fiducia e agevolare la vita degli anziani e dei diversamente abili".

Partendo dalle politiche del lavoro e del sociale in grado di determinare positivi effetti diretti e indotti per la città, il Partito dei Sardi sottolinea le potenzialità che il Golfo dell'Asinara possiede nel commercio e nel turismo. "Lo diciamo da tempo, Porto Torres è capofila o al centro di grandi asset di sviluppo: col Parco dell'Asinara, Consorzio Industriale e polo energetico, presenza di Eni, Atp, Autorità Portuale, sito archeologico e storico religioso di prima grandezza. Non possiamo permettere - prosegue Pinna - di veder passare davanti al nostro naso decisioni su assunzioni di lavoratori, affidamenti e appalti alle imprese che ignorino la nostra realtà. Dobbiamo intercettare tutti i flussi di progetto e di finanziamento provenienti dall'Unione europea". "Bisogna attuare tutte le politiche Autonomistiche dello Statuto Sardo, fiscalità di vantaggio, continuità territoriale, trasporto - aggiunge Nando Nocco, responsabile del Pds - tutte politiche in linea con lo spirito civico autonomistico e pienamente coerenti con le esigenze di Porto Torres".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}