CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

raffica di multe

"Ah, è vietato stare fuori? Non lo sapevo": Sassari, multati undici furbetti

Proseguono serrati i controlli per verificare il rispetto delle misure anti-virus. E non manca chi trasgredisce con le scuse più assurde

Per il secondo giorno di fila si registra un record di denunce da parte del Comando di Polizia locale di Sassari.

Undici le violazioni registrate ieri dai vigili della città, oltre il doppio della media dei giorni precedenti.

"Ci sono ancora molte persone - spiega il Comando - che vanno in due a fare la spesa (raddoppiando la possibilità di entrare in contatto con il coronavirus o di trasmetterlo se si è asintomatici ma ugualmente contagiosi). E ieri anche una persona che stava andando in campagna con il figlio è stata sanzionata. Così come quattro giovani che creavano assembramento nel cuore della città e un altro che ha candidamente ammesso, seduto su una panchina, che era in giro per la bella giornata e che non sapeva che fosse vietato. Un ciclista, invece, è stato sanzionato nella zona di Predda Niedda. Agli agenti che lo hanno fermato ha detto che stava andando in farmacia (assai lontana dal suo domicilio) e ha mostrato una prescrizione medica, che però era scaduta. Anche per lui è stata elevata una sanzione, come prevedono le norme di contrasto al Covid-19".

Lo stesso Comando ricorda che i controlli proseguiranno serrati nel corso del fine settimana, in occasione di Pasqua e Pasquetta.

"Ma non basta. Serve la coscienza e la consapevolezza di ciascuno. Serve il senso di comunità, è necessario capire che ciascuno e ciascuna di noi è fondamentale nella lotta alla pandemia".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}