CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

allerta covid

Pula: insegnante dell'Azuni positiva al Covid, lezioni sospese per sei classi

Gli aggiornamenti dal Comune. Il sindaco: "Situazione in continua evoluzione"
l istituto azuni di pula (foto murgana)
L'istituto Azuni di Pula (Foto Murgana)

C'è una professoressa positiva al Covid-19 nell'Istituto alberghiero Azuni di Pula. Oggi, in via precauzionale sono state sospese le lezioni per le classi 1A, 1B, 2A, 2C, 4B, 5C: questo pomeriggio studenti e docenti saranno sottoposti a tampone. A comunicare il caso di positività all'interno della scuola alla dirigenza scolastica è stata l'Ats, che ha chiesto all'istituto di ricostruire la mappa dei contatti avuti dall'insegnante. Intanto questa mattina il sindaco Carla Medau, attraverso un lungo post sulla sua pagina Facebook, ha invitato i cittadini a comunicarle personalmente eventuali altri casi, visti i ritardi con cui l'Ats informa l'amministrazione comunale: "Mi è stato comunicato che una nostra concittadina è stata ricoverata, in condizioni critiche, a causa del Coronavirus, per oltre 12 giorni con crisi respiratorie e quindi con l'ausilio dell'ossigeno, al S.S. Trinità. Attualmente è domiciliata a Pula, ancora in stato di positività. Purtroppo come già vi ho accennato l'Ats non comunica con tempestività i dati, ed infatti non eravamo assolutamente a conoscenza di questo caso, ciò non ci consente di adottare tutti i protocolli di tutela della salute pubblica, in particolare nell'ambito familiare del soggetto positivo. Chiedo pertanto con estrema cortesia, a coloro che sono in una situazione di positività, di comunicarlo alla sottoscritta, che ha l'obbligo della riservatezza e della tutela dei dati sensibili, al fine di aiutare i nuclei familiari a gestire al meglio l'emergenza. Vi informo inoltre che si registra la presenza di altri 3 cittadini positivi, i contatti sono sotto il tracciamento meticoloso da parte dell'Ats. Allo stato attuale registriamo 13 soggetti positivi al coronavirus".

"Come vedete la situazione è in continua evoluzione ma, senza voler creare allarmismi, vi ribadisco la necessità di limitare tutti gli spostamenti e gli incontri sia in ambito familiare che tra amici.

Cerchiamo tutti di essere responsabili e di aiutarci a vicenda, manteniamo la dovuta serenità ma evitiamo di minimizzare l'importanza dell'emergenza che stiamo vivendo, perché non dobbiamo in nessun modo abbassare la guardia".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}