CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

capoterra

Sorpresi in casa a rubare: prima i colpi e i graffi, poi la folle fuga

Arrestati in quattro, per non essere presi dai carabinieri si sono lanciati in una folle corsa verso la 195
(foto carabinieri)
(foto Carabinieri)

Rapina aggravata in concorso.

Questa l'accusa di cui devono rispondere quattro persone che a Capoterra, e precisamente a Frutti d'Oro, hanno tentato di rubare in un appartamento.

I quattro, un uomo e tre donne tutti di origini rom e di età compresa tra i 19 e i 37 anni, hanno spaccato una vetrata della porta d'ingresso e sono entrati nella casa che credevano vuota. E vuota lo era, ma i proprietari, due coniugi cagliaritani, stavano rientrando proprio in quel momento.

La proprietaria ha reagito tentando di immobilizzare una delle giovani malviventi: e lei per tutta risposta l'ha colpita al volto e graffiata.

Il gruppetto, senza essere riuscito a trafugare nulla, è salito a bordo di un'auto ed è scappato a tutta velocità in direzione della statale 195 verso Cagliari.

La coppia intanto ha chiamato la centrale operativa dei Carabinieri di Cagliari che ha inviato sul posto alcuni equipaggi della Radiomobile. Dopo un breve inseguimento i fuggitivi, che più volte hanno cercato di far perdere le proprie tracce procedendo sulla corsia opposta di marcia e mettendo in serio pericolo l’incolumità degli altri automobilisti, sono stati raggiunti e bloccati.

Terminate le formalità di rito, sono stati rinchiusi nel carcere di Uta. La vittima, soccorsa alla guardia medica di Cagliari, ha riportato svariate contusioni ed escoriazioni con prognosi di quindici giorni.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}