CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

consiglio comunale

Sinnai: "Più spazi per il prossimo anno scolastico"

La richiesta dei grillini e le risposte degli assessori
la scuola di via libert a sinnai (l unione sarda serreli)
La scuola di via Libertà a Sinnai (L'Unione Sarda - Serreli)

"La 'Didattica a distanza' o Didattica di emergenza non ha sostituito l'interazione, la condivisone di emozioni alla base relazioni sociali che solo in presenza riusciamo a vivere in pieno. Nella realtà è stato il genitore, a permetterci di accorciare quella distanza fatta di barriere e di limiti che si sono interposti tra il bambino e l'insegnante". Lo ha detto in Consiglio comunale a Sinnai la consigliera Rita Matta del Movimento 5 stelle che ha presentato una interrogazione assieme alla collega Chiara Cabras. Per questo i grillini chiedono di sapere cosa sta facendo il Comune per il riavvio del prossimo anno scolastico per poter tornare a scuola in piena sicurezza.

I grillini chiedono di sapere "quali azioni sono state studiate in questo periodo per aiutare concretamente la riapertura delle scuole a settembre? Quando sarà consegnato il plesso di via libertà all'Istituto Comprensivo Sinnai 1? È stato posizionato l'ascensore? La scuola primaria ormai ospite da anni ha necessità dei suoi spazi, lo stesso vale per la scuola secondaria di primo grado che con due nuove prime ha bisogno degli spazi utilizzati dalla scuola primaria nel plesso di via Trento. I lavori previsti nel plesso di via Perra, che ha classi piccolissime, sono stati rivalutati considerando le ultime costrizioni quali ad esempio il distanziamento fisico? All'inizio dell'anno scolastico in corso si stava lavorando per avere una linea telefonica con linea dati per tutti i plessi a che punto sono i lavori? Avete progettato giornate in sicurezza affinché gli alunni e le insegnanti si possano vedere e salutare dal vivo in collaborazione con i Dirigenti Scolastici?". Tante domande insomma del Movimento 5 stelle con intervento anche della consigliera Katiuscia Concas sulle scuole di via Perra.

I chiarimenti e le risposte a queste domande sono stati dati dall'assessore alla Pubblica istruzione Marta Sarigu e ai Lavori pubblici Pino Floris. "Per quanto concerne i lavori strutturali urgenti e la messa in sicurezza della scuola primaria di via Caravaggio, si è inviata la comunicazione per stipula del contratto e inizio lavori con il maggior importo, derivante dai costi della sicurezza Covid-19. Per la manutenzione ordinaria, straordinaria e la messa in sicurezza delle scuole di via Perra - hanno fatto sapere Sarigu e Floris - si è richiesto all'Unità di Progetto Iscol@ della RAS la possibilità di adeguare i costi sicurezza Covid-19 con l'utilizzo di economie e attualmente si sta procedendo ad adeguare gli oneri di sicurezza in base al Protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del Covid-19 nei cantieri".

Relativamente al plesso di via della Libertà, hanno chiarito i due assessori comunali, "sono in fase di conclusione i lavori di tinteggiatura degli interni eseguiti in economia dal 'cantiere comunale' e si sta procedendo alla ripresa dei lavori per la posa della piattaforma elevatrice. Durante la difficile fase dell'emergenza sanitaria, l'assessorato alla Pubblica Istruzione ha dialogato in maniera continuativa con i Dirigenti scolastici, garantendo un confronto puntuale e costante. Il fine è stato quello di pianificare gli interventi di manutenzione e di adeguamento degli spazi, in virtù delle mutate esigenze, legate sia all'emergenza sanitaria, che ai nuovi progetti che si attiveranno nel prossimo anno scolastico nelle scuole secondarie. In riferimento a tali progetti, nel corso dei mesi invernali, c'è stato un intenso scambio fra l'assessorato alla Pubblica istruzione ed entrambi gli Istituti, proprio al fine di garantire una ottimale gestione degli spazi e l'adeguamento del servizio di trasporto scolastico alle nuove esigenze. In relazione al progetto di ottimizzazione delle linee telefoniche e internet degli edifici scolastici, nonostante la difficilissima fase attraversata durante il lockdown, si sta portando a conclusione il procedimento: dopo diversi anni i plessi di piazza scuole e di via Genova potranno finalmente avere a disposizione le linee internet. Infine, si stanno portando a compimento i lavori di ripristino di tutti gli impianti di allarme degli edifici scolastici. Si tratta - hanno chiuso Sarigu e Floris - di un risultato molto importante dati gli episodi di furto e di atti vandalici verificatesi più volte ai danni dei nostri istituti".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}