CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

quartucciu

Spari al Go go bar, arrestato un 23enne. "Ha agito per gelosia" VIDEO

La fidanzata lavorava in quel bar sino a pochi giorni fa. In casa del giovani trovati anche 30 grammi di cocaina

Svolta immediata nelle indagini sulla sparatoria di ieri a Pill'e Matta, nella zona industriale di Quartucciu. La polizia ha arrestato il presunto sparatore, un giovane pugile di 23 anni, Alex Straface.

Il ragazzo ha aperto il fuoco contro le auto in sosta e la vetrata del bar in cui fino a pochi giorni prima lavorava la compagna. Ha sparato ad altezza uomo rischiando seriamente di ferire o uccidere i cinque avventori che al momento si trovavano nel locale.

Gli uomini della Squadra mobile cagliaritana, diretti dal dirigente Roberto Pititto, e del Commissariato di Quartu, diretti dal vice questore Fabrizio Selis e dal sostituto Commissario Gianni Noto, hanno subito individuato il giovane grazie alle immagini delle telecamere, che hanno immortalato la sua Mercedes classe C con vetri oscurati.

Il capo della Mobile Pititto sul posto
Il capo della Mobile Pititto sul posto

Non finisce qui: perquisendo la sua abitazione la Polizia ha trovato 30 grammi di cocaina. In casa c'era anche la fidanzata Federica Pintus, 24 anni, finita anche lei in manette per detenzione e spaccio di droga.

La Beretta calibro 9 per 21 usata dal giovane, risultata rubata nel 2016, è stata sequestrata, così come la Mercedes. Straface è accusato di tentato omicidio, ricettazione, porto e detenzione di arma illegale e detenzione e spaccio di droga.

IL MOVENTE - Il titolare del bar ha spiegato i fatti con un post sul suo profilo Facebook. "Alcuni mesi fa una ragazza lavorava presso la mia attività, mi chiese la gentilezza di avere un colloquio con il suo fidanzato e gli fissai un appuntamento. Lui mi chiese se potevo licenziare la sua ragazza perché era geloso. Io gli venni incontro, ci lasciammo in ottimi rapporti e ci augurammo buona fortuna entrambi".

Ma non finisce qui: "Giorni fa la ragazza, dopo una lite con lui, ha manifestato la sua intenzione di voler rientrare a lavorare al bar, tutto a mia insaputa. Lui, accecato dall'idea che potesse tornare qui, ha commesso il folle gesto allo scopo di creare un danno di immagine alla mia attività ed evitare l'ipotetica riassunzione della ragazza".

GLI SPARI - I fatti sono noti: verso le 12,50 di ieri un'auto ha attraversato per due volte la via Mandas, nel cuore della zona idustriale di Quartucciu, sparando all'impazzata contro due auto in sosta e quindi contro la vetrata del bar tavola calda dove erano presenti diversi clienti. Nessuno è rimasto ferito, ma sono stati attimi di grande paura.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}