CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

pimentel

Riempie la casa di gas, poi scrive: "Non accendete la luce". Lo salva un dipendente

Un altro tentativo di suicidio sventato a Serramanna grazie alla mediazione dei carabinieri
serramanna (wikipedia)
Serramanna (Wikipedia)

I carabinieri di Sanluri nella tarda serata di ieri hanno contribuito a sventare due suicidi nel territorio di loro competenza, precisamente a Serramanna e Pimentel.

A Pimentel un uomo di 63 anni aveva deciso di farla finita, probabilmente perché depresso. Aveva saturato la camera di gas nella sua casa di campagna e si era sdraiato sul letto, ma prima aveva appeso un biglietto alla porta con scritto "Non accendete la luce".

Un dipendente della sua azienda, preoccupato perché da troppo tempo non vedeva il suo datore di lavoro, ha raggiunto la casa e ha letto il biglietto.

Allora è entrato all'interno e, a luci spente, ha aperto le finestre e dato l'allarme. Sul posto gli operatori del 118 e i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Sanluri e della stazione di Samatzai, che hanno rianimato l'uomo, ricoverato poi all'ospedale Is Mirrionis di Cagliari. Per fortuna non corre pericolo di vita.

A Serramanna un giovane di 37 anni, anch'egli con propositi suicidi, ha inviato su WhatsApp a un amico una foto di una corda e di un cappio. L'amico, allarmato da questa immagine, ha chiamato il 112. Nella casa del giovane di Serramanna sono arrivati i carabinieri della stazione locale, che, dopo una lunga mediazione, hanno convinto il giovane a desistere dalla volontà di togliersi la vita.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...