CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

sulla statale 128

Sara, morta nel giorno del suo 21esimo compleanno. Senorbì sotto choc

Lutto per la giovanissima Sara Cocco, rimasta uccisa nello scontro fra due auto vicino a Monastir

Doveva essere un giorno di festeggiamenti per Sara Cocco, quello del 15 giugno. Sara compiva 21 anni.

Aveva trascorso il pomeriggio a Cagliari con alcuni amici dopo il pranzo insieme in un ristorante nel centro del capoluogo. Era stata lei a offrire il pranzo, per ringraziare gli amici più cari in una giornata di festa.

Tornando nella sua città, Senorbì, dove doveva continuare i festeggiamenti con la famiglia, la tragedia.

L'auto su cui viaggiava con il fidanzato (alla guida), il fratello e la fidanzata del fratello, si è scontrata frontalmente lungo la statale 128, al chilometro 2,800, tra Monastir e Ussana, strada costellata da croci tanto da meritarsi l'appellativo di "strada della morte".

Drammatica la scena cui si sono trovati davanti i soccorritori: Sara è morta nel groviglio di lamiere, nel giorno del suo compleanno, sotto gli occhi del fidanzato e del fratello, illesi, che non si sono voluti spostare da quel lenzuolo bianco.

Gravissima l'amica, una 19enne di Barrali, ricoverata in condizioni disperate al Brotzu. Il 27enne e la 21enne a bordo dell'altra auto sono rimasti feriti ma non corrono pericolo di vita.

Senorbì, intanto, è sotto choc. Dopo il diploma conseguito al Convitto nazionale di Cagliari, Sara Cocco da qualche giorno faceva pratica come impiegata nell'autofficina dei genitori Salvatore e Andreina, molto conosciuti in paese. Che ora piangono lacrime inconsolabili.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...