CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

cabras

Continua il battibecco tra Lochi e Mascia sui rifiuti a San Salvatore di Sinis

Dopo la risposta dell'assessore, la consigliera torna all'attacco
i rifiuti (l unione sarda pinna)
I rifiuti (L'Unione Sarda - Pinna)

Quanto sono fastidiosi da vedere fanno discutere. Continua senza sosta il battibecco sui rifiuti che un giorno sì e un giorno no vengono abbandonati nell'antico villaggio di San Salvatore di Sinis. La denuncia di degrado pochi giorni fa è partita dalla consigliera di maggioranza Alessandra Lochi che aveva bacchettato la Giunta per il poco interesse sul triste fenomeno. Sempre Lochi aveva proposto di intervenire subito installando un'isola ecologica ma anche un impianto di video sorveglianza.

Immediata è stata la risposta dell'assessore all'Ambiente Marco Mascia che, oltre a sottolineare di non voler adottare le isole ecologiche, ha precisato che a breve verranno installate le telecamere. Ma ha anche sottolineato che la colpa del degrado non è del Comune ma degli incivili.

Lochi ora risponde nuovamente. «Mi preme ricordare all'assessore che la funzione di chi amministra non è quella di andare alla vana ricerca dei colpevoli ma di approntare rimedi tempestivi ed efficaci alle situazioni che richiedono un intervento dell'amministrazione. Considero, inoltre, pretestuoso nascondere la palese inefficienza dei rimedi finora apprestati, dietro l'inciviltà. Nel merito delle proposte da me avanzate, tacciate di demagogia, esse intendono solo esprimere la volontà di mettere sul tavolo soluzioni concrete. Il tempo della programmazione e dello studio è finito - conclude -. I cabraresi attendono che la svolta ripetutamente annunciata, a cui anche io avevo fermamente creduto, inizi a portare frutti tangibili»

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}