CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

san martino

Oristano, i pazienti Tao contestano il trasferimento dell'ambulatorio

Secondo gli utenti, i locali al piano terra dell'ospedale non sono idonei alle loro esigenze
l ingresso dell ambulatorio (foto e sanna)
L’ingresso dell’ambulatorio (Foto E.Sanna)

Il trasferimento del reparto Tao, dai reparti ospedalieri all'esterno del San Martino ha iniziato a creare i primi disagi tra le centinaia di pazienti che ogni giorno effettuano la terapia anticoagulante.

Secondo gli utenti, i locali individuati al piano terra dell'ospedale, accanto alla guardia medica, nella sala delle riunioni, non sarebbero idonei alle loro esigenze.

"Potevano sceglierne uno più adatto - commenta Gianni Firinu, presidente dei pazienti Tao - sopratutto l'ingresso, angusto e al caldo. Abbiamo dovuto attendere il nostro turno di chiamata all'esterno sotto un sole cocente con temperature elevate. La maggior parte dei pazienti è anziana e c'era anche qualche invalido con la carrozzina. In questi giorni raccoglierò le firme e presenterò un esposto alla procura della Repubblica e lo invierò anche all'assessore regionale della Sanità".

In serata è arrivata la risposta della direzione della Assl. "Stiamo lavorando per migliorare gli accessi e per rendere più confortevole il servizio per gli utenti. In questo momento è prioritario garantire la sicurezza dei pazienti attraverso percorsi unidirezionali dedicati e separati dalle aree di degenza, ma cercheremo di conciliare le esigenze di sicurezza con un maggiore comfort per gli utenti".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}