CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

"in incognito"

Cabras, agenti in borghese per multare chi fuma in spiaggia

Sembravano due turiste: occhiali da sole, copri costume e cappello. Ma hanno fatto un po' di multe
(foto l unione sarda pinna)
(Foto L'Unione Sarda - Pinna)

Sembravano due turiste in giro per la spiaggia. Occhiali da sole per non farsi riconoscere, copri costume e cappello. Peccato però che si trattava di un servizio in incognito da parte del comune di Cabras per "beccare" e poi sanzionare i maleducati, quelli che lungo la costa del Sinis non rispettano il divieto di fumo.

Chi ha agito sotto copertura, senza la divisa ordinaria gialla e blu, sono due agenti della polizia locale di Cabras.

É accaduto domenica mattina. Entrambe vestite con abiti da mare per non farsi riconoscere dai bagnanti, hanno percorso a piedi la spiaggia di Is Arutas e di Mari Ermi, riuscendo a fregare i furbetti di turno. Un blitz che ha fruttato alle casse comunali 250 euro.

"Ci siamo accorti che il sistema di controllo aveva bisogno di un intervento di questo tipo - spiega il sindaco di Cabras Andrea Abis -. Del resto se i i bagnanti vedono i vigili in divisa buttano immediatamente la sigaretta. Per questo motivo ora c'è la possibilità di fare incontri spiacevoli. Meglio quindi rispettare l'ordinanza. Domenica Sono state elevate ben 5 sanzioni, tutte per il mancato rispetto del divieto di film. Per un totale di 50 euro a multa".

Le due vigilesse in borghese si avvicinavano ai turisti con la sigaretta in mano e poi chiamavano immediatamente altri due agenti in divisa che durante la prima fase dell'operazione stavano a ridosso delle passerelle, in modo da non dare nell'occhio. Tutto studiato a tavolino per dare una lezione a chi continua a fumare in spiaggia.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...