CRONACA SARDEGNA - MEDIO CAMPIDANO

sanluri

Sorpresi durante il furto picchiano i carabinieri. Un militare ricoverato con una frattura

Due fratelli di Assemini in arresto, dopo la tentata razzia e l'aggressione ai militari
l autolavaggio preso di mira (foto a pintori)
L'autolavaggio preso di mira (Foto A.Pintori)

Intervento movimentato per i carabinieri della compagnia di Sanluri, che sventano un furto in un autolavaggio, ma poi uno dei militari viene ferito gravemente a una spalla da uno dei ladri.

Il piano di due fratelli di Assemini di 41 e 38 anni sarebbe stato quello di rubare le monete nella cassa dell'autolavaggio nella zona industriale di Villasanta, in territorio di Sanluri.

Ma i carabinieri della radiomobile hanno sorpreso il fratello più piccolo mentre forzava una cassa dell'autolavaggio. Il giovane è scappato, poi bloccato dalle forze dell'ordine, che dopo hanno fermato il fratello maggiore con un'auto vicino all'autolavaggio, non distante da un caseificio. Intanto sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Serramanna.

A quel punto il 41enne improvvisamente ha colpito con un pugno un brigadiere di Serramanna, che è caduto procurandosi una brutta frattura scomposta alla spalla e una prognosi di 90 giorni; lesioni meno gravi e una prognosi di 20 giorni per un altro brigadiere della radiomobile, che era intervenuto per difendere il collega.

Entrambi i fratelli di Assemini sono stati arrestati per furto aggravato in concorso: il 42enne dovrà rispondere anche di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni gravi.

Il giudici ha convalidato l'arresto e i due protagonisti della vicenda sono ora ai domiciliari.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}