CRONACA SARDEGNA - MEDIO CAMPIDANO

l'incidente mortale

Samassi dice addio a Davide Trudu. Il conducente del trattore accusato di omicidio stradale

Oggi i funerali del 29enne morto in seguito a una caduta dal mezzo agricolo, mentre proseguono le indagini
davide trudu (archivio l unione sarda)
Davide Trudu (Archivio L'Unione Sarda)

I carabinieri di Samassi hanno denunciato l'uomo che era alla guida del trattore agricolo sui su cui era salito il giovane che ha perso la vita dopo essere stato sbalzato a terra dal veicolo.

Nel giorno delle esequie di Davide Trudu, il 29enne deceduto per le lezioni riportate nella caduta del mezzo agricolo, arriva il primo effetto delle indagini.

Davide Trudu, hanno accertato gli inquirenti, era salito a bordo del trattore di un suo amico che passava in paese, ma mentre era in bilico sul mezzo è stato sbalzato a terra colpendo la testa sull'asfalto violentemente.

Trasportato in elicottero in condizioni molto gravi al Brotzu di Cagliari, è deceduto dopo alcune ore per le gravissime lesioni. L'autista del trattore, come è stato successivamente accertato, si era allontanato, così i carabinieri della compagnia di Sanluri e della stazione di Samassi hanno ascoltato testimonianze e verificato la dinamica. La giovane vittima era saltata in piedi sulla pedana della trattrice agricola, pare per avergli chiesto un passaggio, ma durante una manovra ha perso l'equilibrio cadendo a terra all'indietro e battendo la testa. Il conducente del mezzo si era allontanato dal luogo dell'incidente, ma i militari lo hanno individuato e sono poi giunti al casolare dove era stato portato il trattore.

Il mezzo agricolo era stato sequestrato dai militari, che avevano anche appurato che l'uomo alla guida era senza patente e il mezzo non assicurato. Segnalato per guida senza patente e senza assicurazione nonché per sovrannumero di passeggeri su veicolo agricolo, i carabinieri lo hanno quindi denunciato all'autorità giudiziaria per omicidio colposo stradale e omissione di soccorso.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}