CRONACA SARDEGNA - GALLURA

spaccio e violenza sessuale

Fa drogare una 13enne, poi gli abusi sessuali: 20enne arrestato in Gallura

La ragazzina è stata trovata per strada in stato confusionale, portata in ospedale è risultata positiva alla cocaina. Poi ha raccontato tutto ai carabinieri
immagine simbolo (archivio us)
Immagine simbolo (archivio US)

Un ventenne di un piccolo paese della Gallura, nel nord est della Sardegna, è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di una 13enne e detenzione di cocaina ai fini di spaccio.

Sulla vicenda vige il massimo riserbo.

La 13enne è stata ascoltata più volte dai militari, che hanno sequestrato il suo smartphone e quello del ragazzo arrestato.

Pare che i due si frequentassero da tempo, l'allarme è scattato quando i genitori della minorenne - preoccupati dal fatto che la figlia si fosse allontanata da casa a loro insaputa - hanno contattato i carabinieri.

La 13enne è stata ritrovata in strada in stato confusionale, i carabinieri l'hanno accompagnata in ospedale dove - sottoposta a diversi test - è risultata positiva alla cocaina. Poi la ragazzina ha deciso di raccontare tutto ai militari: dopo aver assunto la droga, avrebbe avuto un rapporto sessuale con il giovane.

Quindi il blitz a casa del ventenne, dove sono state rinvenute decine di grammi di cocaina, e le manette.

Il ragazzo sarà interrogato oggi dal gip nel carcere di Nuchis. È difeso dall'avvocato Brunilda Sanna Mucaj.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...