CRONACA SARDEGNA - GALLURA

la maddalena

Baby-turista pesca 66 ricci: la multa ai genitori è salatissima

Gli uomini della Guardia costiera hanno pizzicato in flagrante un 14enne che ha depredato i fondali di Cala Serena
i ricci sequestrati sono stati riportati in mare (foto guardia costiera)
I ricci sequestrati sono stati riportati in mare (Foto Guardia costiera)

Mentre si stava godendo la giornata di Ferragosto assieme ai genitori a Cala Serena, Isola di Caprera, ha pensato bene di tuffarsi in mare per raccogliere ricci, inconsapevole o incurante del fatto di essere nel bel mezzo di un'area protetta.

Ma la Guardia costiera di La Maddalena, allertata da una segnalazione al 1530, è subito intervenuta sul posto.

Risultato: il protagonista della vicenda, un turista di soli 14 anni, e i suoi genitori si sono beccati una multa da duemila euro.

Ben sessantasei i ricci che il baby-pescatore abusivo era riuscito a portare in superficie, tutti infilati in una busta di plastica, con l'intento di portarli via per farli finire in padella o di infilarli in valigia come souvenir.

Ma il tempestivo intervento degli uomini della Capitaneria ha messo fine all'ennesima depredazione del patrimonio naturale dell'Isola.

All'interno del Parco Nazionale Arcipelago di La Maddalena, infatti, la pesca di ricci è vietatissima dal 15 aprile al 16 novembre, per consentire la crescita, riproduzione e ripopolamento degli stessi all’interno del proprio habitat.

Dopo essere stati sequestrati, i ricci, tutti ancora vivi, sono stati rigettati in mare.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...