CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

Il provvedimento

Caccia a cornacchie e cinghiali: Sassari autorizza l'abbattimento

La misura approvata dalla provincia è valida anche per i cinghiali pericolosi per l'agricoltura
cornacchia grigia (l unione sarda foto pala)
Cornacchia grigia (L'Unione Sarda - foto Pala)

Tempi duri per le cornacchie grigie: la Provincia di Sassari autorizza il loro abbattimento con arma da fuoco. La misura si estende anche ai cinghiali in grado di creare seri problemi all'agricoltura. Un proliferare fuori controllo che ha spinto l'amministrazione provinciale ad attuare un Piano di controllo per ridurre i danni alle produzioni agricole o zootecniche.

La cornacchia grigia, grazie alla sua capacità di adattamento, oltre ad essere un predatore capace di danneggiare le colture e l'ambiente, è anche uno dei veicoli di diffusione della febbre del Nilo. Non solo l'indennizzo, ma gli agricoltori danneggiati possono presentare alla Provincia di Sassari una richiesta di abbattimento o di assegnazione di una gabbia di cattura, impegnandosi ad attuare tutte le misure di prevenzione che gli verranno comunicate.

Il Piano consente tra le altre cose di intervenire, anche con catture o abbattimenti selettivi su richiesta dei proprietari dei terreni agricoli. Una volta abbattuti o catturati, i capi vengono portati alla Assl e, sottoposti ai controlli sanitari, per accertare se sono infetti o meno.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...