CRONACA SARDEGNA - AGENDA

la diocesi

Venerdì Santo, il vescovo di Alghero celebrerà la paraliturgia "Intorno al Bressol"

Niente innalzamento né discendimento dalla Croce
il rito del desclavament (foto caterina fiori)
Il rito del Desclavament (foto Caterina Fiori)

Dopo 400 anni non ci sarà il rito del Desclavament nella cattedrale di Santa Maria di Alghero e nemmeno la processione con i farlos, ma il vescovo Mauro Maria Morfino celebrerà una funzione paraliturgica, il Venerdì Santo, in diretta su Videolina, alle 19.30.

"Per le limitazioni e le condizioni di sicurezza vigenti non sarà possibile riproporre né l'innalzamento, né il discendimento dalla Croce del Cristo, in quanto le operazioni richiederebbero una presenza di persone superiore a quella consentita", fanno sapere dalla Diocesi.

La Confraternita della Misericordia si occuperà di trasportare il Santcristus in forma privata e su un furgone chiuso dalla Chiesa della Misericordia alla Cattedrale dell'Immacolata Concezione. Gli algheresi resteranno a casa, e il fiume rosso dei loro "farols", le fiaccole rosse che impugnano durante la processione, saranno sostituite da una lucina rossa accesa nelle proprie abitazioni.

La sacra rappresentazione sarà animata dalla cantante algherese Franca Masu che, insieme agli attori Ignazio Chessa e Gianfranco Corona, presterà la sua voce ad alcune letture meditative preparate dal vescovo e tratte dal testo "Dio smascherato". L'artista sarà accompagnata nel canto dalla musica dei maestri Dario e Riccardo Pinna, rispettivamente al violino e all'organo, e dal contrabbasso di Salvatore Maltana. L'allestimento sarà curato dalla creatività di Tonino Serra.

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...