ECONOMIA

il riconoscimento

Gallura: Luogosanto diventa "Città del vino"

L'associazione riunisce le località che ospitano eccellenze vitivinicole in tutta Italia
luogosanto (archivio l unione sarda)
Luogosanto (Archivio L'Unione Sarda)

Luogosanto diventa "Città del vino". Il Comune della Gallura ha conquistato il riconoscimento entrando a far parte dell'associazione che riunisce il luoghi che rappresentano le eccellenze vitivinicole del territorio italiano.

"L’amministrazione comunale - spiega in una nota il sindaco Agostino Pirredda - ha aderito all’associazione Città del Vino con voto unanime. Si tratta di un titolo importante anche in chiave turistica, perché ci consente di promuovere il nostro territorio con i suoi paesaggi, i vitigni, le bellezze caratteristiche naturalistiche e ambientali. Luogosanto, già Città Mariana, può ora abbinare il turismo religioso ai percorsi enogastronomici. Senza dimenticare i siti archeologici e culturali: tutti attrattori strettamente connessi e, quindi, in grado di rafforzarsi a vicenda".

In questo modo, aggiunge il primo cittadino, verrà dato "il massimo risalto alle cantine locali che, sempre più di frequente, portano il nome di Luogosanto in cima alle classifiche dei concorsi enologici internazionali".

"Un impatto fondamentale sul tessuto turistico - è il commento dell'assessore al Turismo, Toni Loriga - Il nostro inserimento tra le Città del Vino è stato possibile grazie alle caratteristiche uniche del nostro territorio e di ciò che offre al settore vitivinicolo. Altrettanto merito va dato alle aziende che hanno deciso di investire a Luogosanto e che, grazie al loro lavoro basato sull’eccellenza della produzione, ci consentono di avere una visibilità a livello internazionale".

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...