CULTURA

Oristano

Torre di San Cristoforo, via alle operazioni di restauro

Il tempo previsto per la realizzazione dei lavori è di 108 giorni
il cantiere (foto sanna)
Il cantiere (foto Sanna)

La Torre medioevale di San Cristoforo sarà agibile per le feste di Capodanno e quindi per la Sartiglia.

Gli operai dell'impresa Archeo&Restauri di Napoli, che si è aggiudicata ha vinto l'appalto con un'offerta di 61mila euro, stanno allestendo il cantiere. Il progetto del Comune di Oristano interessa i lavori di restauro e messa in sicurezza della campana e dei solai lignei del monumento. Il tempo previsto per la realizzazione dei lavori è di 108 giorni.

"Finalmente si parte, in questi giorni iniziano i lavori partendo dal primo solaio - spiega l'assessore alla cultura Massimiliano Sanna - se tutto filerà liscio potranno concludersi prima della data prevista. Ho parlato con il direttore dei lavori e con il responsabile della società appaltatrice: faranno di tutto per consegnarci la torre prima delle festività di fine anno".

L'appalto, finanziato con i fondi dell'8 per mille, consentirà di rendere nuovamente fruibile la Torre di San Cristoforo. Il progetto di restauro, redatto dall'architetto Sara Fabbri, prevede la pulitura e sanificazione dal guano dei solai, la sostituzione degli impalcati lignei e delle strutture che li sopportano, delle scale e dei parapetti, il rifacimento del coccio pesto negli spalti fra la torretta e le merlature.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}