CULTURA

Perdasdefogu

"SetteSere, SettePiazze, SetteLibri", anche Sandro Veronesi protagonista al festival letterario

La rassegna è dedicata al semiologo Paolo Fabbri, scomparso lo scorso 2 luglio: avrebbe dovuto aprire l'evento con una lectio magistralis
immagine simbolo (foto www pixabay com)
Immagine simbolo (foto www.pixabay.com)

Anche Sandro Veronesi, fresco vincitore dello Strega con il suo "Colibrì", sarà al festival letterario "SetteSere, SettePiazze, SetteLibri" in programma a Perdasdefogu, in Ogliastra, dal 27 luglio al 2 agosto. Sette appuntamenti per una rassegna che festeggia quest'anno il decimo compleanno: il tema scelto è "Compito preciso: aprire le coscienze", e prende spunto da una frase dell'artista Maria Lai, pronunciata il giorno del conferimento della laurea honoris causa, durante la lectio magistralis nell'ateneo cagliaritano. Un argomento scelto prima del Covid.

Durante la settimana si parlerà anche di coronavirus con riflessioni dello stesso Veronesi e con Alessio Lasta di Piazza Pulita, programma che ha seguito da vicino l'evoluzione dell'emergenza soprattutto a Bergamo.

La rassegna è dedicata al semiologo Paolo Fabbri, scomparso lo scorso 2 luglio: avrebbe dovuto aprire l'evento con una lectio magistralis dal titolo "Le parole che non usiamo più". Dal 16 al 19 luglio, pre festival con appuntamenti a Fonni, Sassari, Escalaplano e Santa Maria Navarrese.

"Due anni fa - spiega il direttore artstico Giacoma Mamele nella conferenza stampa di presentazione a Cagliari - il tema era metamorfosi, l'anno scorso, copiando da Dante, avevamo scelto scelto 'libertà vo cercando'. Il filo della libertà dello spirito continua a soffiare nelle nostre piazze e strade in un mondo che, più di prima, ha bisogno di scambi culturali. Crediamo nelle frontiere delle coscienze aperte: mentali e geografiche. Sappiamo di aver bisogno di scambi con l'Europa e col mondo. Sappiamo di dover combattere contro le diseguaglianze, il razzismo, le intolleranze".

Il via, dunque, il 27 luglio con la presentazione del libro "Piazza fontana" di Benedetta Tobagi. Il giorno dopo sarà la volta di Veronesi. Mercoledì 29 tocca invece a Sergio Rizzo con "La memoria del criceto". Giovedì 30 in programma un video messaggio dal Parlamento europeo di Strasburgo di Bernard Guetta, autore di Sovranismi. Poi la presentazione del libro "La più bella" di Alessio Lasta. Venerdì 31 spazio a "Planimetria di una famiglia felice" di Lia Piano. Sabato 1 agosto sul palco "Storia di Marcella che fu Marcello" di Bianca Berlinguer. A chiudere la presentazione del libro "Il sogno di Achille" di Carlo Fulvio, dedicato a Gigi Riva. (Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}