CULTURA

#lunionefalaforza

La generosità dei sardi per i sardi: a oggi raccolti oltre 455 mila euro

La somma sarà utilizzata per l'acquisto di ausili sanitari per gli ospedali in Sardegna
lunionefalaforza con le donazioni dei sardi
lunionefalaforza con le donazioni dei sardi

Si vedono i primi risultati della raccolta fondi #lunionefalaforza promossa dal Gruppo L'Unione Sarda con l'obiettivo di acquistare ventilatori per la terapia intensiva e mascherine, guanti e camici utili agli ospedali dell'Isola nella lotta contro il Covid-19. Grazie alla generosità dei sardi sono stati superati i 455 mila euro. E con questa somma è possibile far fronte alle prime necessità indicate dall'organizzazione sanitaria. Sono 1.400 le donazioni con l'apporto essenziale di tanti emigrati che prendono parte a questa gara di solidarietà.

Sardi nel mondo - Contribuisce alla causa anche la comunità cinese pronta ad offrire un aiuto concreto in un momento così delicato: «Siamo cinesi siamo anche sardi! Forza Sardegna!». Tanti messaggi accompagnano questo forte slancio di solidarietà. Messaggi di ottimismo e di speranza che in molti casi arrivano da lontano: «Forza ce la faremo», scrive Stefano, nato a Dolianova, ma che oggi vive negli Stati Uniti, vicino a Washington. Sulla stessa lunghezza d'onda altri sardi della diaspora: «Un grande abbraccio da un sardo emigrato! Ce la faremo!» e «Un piccolo aiuto dalla Florida», scrive un altro isolano che da tempo si è trasferito per lavoro negli Usa.

Il personale sanitario - Una carrellata di pensieri affettuosi rivolti soprattutto agli operatori sanitari, in prima linea per sconfiggere un nemico che si conosce ancora poco: «Andrà tutto bene, nella speranza che passi presto e un grazie infinito ai sanitari e a tutti quelli che stanno lavorando per noi», «Grazie a tutto il personale medico, infermieristico, socio-sanitario e ausiliario. Grazie davvero!» e «Grazie a tutte le persone che lottano. . . . per tutti noi». La Sardegna si stringe attorno a medici e infermieri, eroi instancabili che hanno ricevuto il plauso e il ringraziamento del presidente della Repubblica. E poi «Sempre uniti! Proteggete anche i nostri medici e tutto il personale sanitario. Grazie per l'iniziativa e grazie per la vostra continua informazione ! Auguri di cuore!!».

Patriottismo - Molti rilanciano un orgoglioso e "patriottico" Fortza Paris e ribadiscono quello che ormai è diventato uno slogan familiare: "Andrà tutto bene", ripetuto come un mantra, tre parole per convincersi che si possa tornare presto alla normalità. «L'Unione fa la forza sempre», scrive un altro lettore che ha deciso di aderire all'iniziativa. Le paure si superano con la massima unità di intenti e i sardi riscoprono l'arma della coesione nella trincea di una guerra che nessuno pensava di combattere: «Insieme ce la faremo. Forza tutti!!», «Uniti per un futuro migliore!», «Donazione lunionefalaforza Tutti uniti ce la faremo!», «L'unione fa la forza. In bocca al lupo a tutti». Anche così si cerca di esorcizzare il pericolo: con due cuori che rafforzano un "Forza Sardegna".

Sardegna genuina - Qualcuno indirizza un "In bocca al lupo" alla Sardegna. Ci sono tanti "Forza Sardegna" in questo vasto campionario di parole e pensieri che sono un antidoto al pessimismo e alla rassegnazione. C'è chi scrive: «Invio un piccolo contributo sperando di essere stato utile». «Una piccola azione per un grande sforzo dei sanitari impegnati in questa battaglia, grazie!», si legge in un altro messaggio. Una Sardegna vera, genuina, generosa, altruista e consapevole di quello che sta succedendo. Anche quando dice agli operatori sanitari: «Coraggio, non mollate» e «Gratzias de coro».

Secondo Sofocle, «l'opera umana più bella è di essere utile al prossimo» e questo momento, pur doloroso e terribile, ci aiuta a ritrovare una dimensione che sembrava perduta. Sinora una risposta eccezionale all'iniziativa del Gruppo L'Unione Sarda, #lunionefalaforza per consentire ai medici e agli infermieri di affrontare in modo sempre più efficace il Covid-19.

***

DONA ANCHE TU

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...