CULTURA

green

Il carnevale di Sarroch, Villa San Pietro e Pula diventa ecologico

I costumi realizzati con materiali riciclati
icostumi del gruppo la scatola magica con il mabustone (foto ivan murgana)
Icostumi del gruppo La Scatola Magica, con il "Mabustone" (foto Ivan Murgana)

Un mamuthone completamente realizzato in plastica, e quindi ribattezzato "Mabustone", un personaggio femminile vestito con materiali riciclati: il carnevale intercomunale di Sarroch, Villa San Pietro e Pula si veste di "green" grazie al gruppo in maschera organizzato dall'associazione La Scatola Magica.

Dopo il successo di ieri a Sarroch, il carnevale organizzato dai tre comuni riparte oggi da Villa San Pietro per la seconda tappa, la finale si terrà sabato prossimo a Pula.

Protagonisti della sfilata sono stati i bambini e i ragazzi del gruppo che ha proposto il tema dell'eccesso di plastica in mare e ha realizzato costumi con materiali di riciclo. Insieme ad abiti totalmente di fantasia è stato realizzato anche un mamuthone interamente in plastica, che ha sfilato accanto a un personaggio femminile, chiamato "Sa recicla".

Claudia Spano, dell'associazione La Scatola Magica, spiega com'è nata l'idea di realizzare i costumi con rifiuti e materiali riciclati. "A seguito delle varie campagne mediatiche di sensibilizzazione sull'eccesso di plastica in mare abbiamo pensato che anche noi, nel nostro piccolo, avremmo potuto fare qualcosa per dare risalto a questa problematica - racconta - , abbiamo quindi realizzato questi costumi per mostrarli in una manifestazione molto seguita come una sfilata di carnevale. Abbiamo iniziato a riflettere con i bambini e ragazzi, e guardandoci intorno ci siamo resi conto dell'eccesso di materiali plastici e imballaggi che produciamo nelle nostre case ogni giorno". Da qui l'idea del gruppo carnevalesco "Un mare di plastica": gli abiti sono fatti con ciò che quotidianamente viene usato e gettato via: dalle bottiglie alle confezioni dello yogurt, dai tubetti di dentifricio alle vecchie lattine e cannucce. "Ci auguriamo di riuscire a sensibilizzare più persone possibili - dice Claudia Spano - , intanto partiamo dai nostri bambini a cui vogliamo trasmettere il rispetto per l'ambiente che li circonda e nel quale cresceranno".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...