CULTURA

Il ricordo

Gonnesa commemora i moti del 1906: l'omaggio alle vittime cittadine

Una cerimonia nel ricordo della sollevazione popolare per ottenere migliori condizioni lavorative
un immagine dalla commemorazione (foto antonella pani)
Un'immagine dalla commemorazione (foto Antonella Pani)

Istituzioni, rappresentanti sindacali e gli alunni della scuola primaria hanno ricordato oggi a Gonnesa i moti del 1906, la sollevazione popolare per ottenere migliori condizioni lavorative in cui persero la vita tre cittadini gonnesini.

Due uomini e una donna caddero sotto il fuoco delle forze dell'ordine mandate a Gonnesa per sedare i moti. "È doveroso ricordare quella pagina della nostra storia - ha detto il sindaco di Gonnesa, Hansel Cabiddu - e certo non possiamo notare quanto il nostro tempo sia caratterizzato dalle vertenze per il lavoro e dalla preoccupazione per il futuro legato alle attività produttive del nostro territorio. Per questo abbiamo organizzato mercoledì un'assemblea, prevista per le 17 a S'Olivariu, per affrontare il tema della crisi e del futuro del polo industriale. Un'assemblea autoconvocata, aperta a tutti quelli che hanno a cuore questo discorso".

"Invito accettato - dice Antonello Congiu, segretario della Camera del Lavoro del Sulcis-, e ci sarò per illustrare il punto di vista della Cgil. La giornata di oggi è un'occasione importante per sottolineare, ricordando il passato, quanto ancora dobbiamo fare nel presente".

Presente oggi a Gonnesa anche il sindaco di Buggerru, Laura Cappelli, che ha ricordato i tragici fatti di Buggerru del 1904 da cui sono partite le rivendicazioni dei minatori. Durante la commemorazione in piazza è intervenuto anche Mauro Zinatrilli, della Uiltec, che ha ricordato i tre manifestanti uccisi nel 1906, dedicando loro un applauso.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...