CULTURA

pericoli della rete

Cyberbullismo, è allarme minori: 9 ragazzi su 10 in internet senza controllo

Secondo uno studio il 92% dei giovani fra i 12 e i 16 anni naviga sul web senza alcuna sorveglianza
immagine simbolo (foto da pixabay)
Immagine simbolo (foto da Pixabay)

Alla vigilia del Safer Internet Day, giornata per la sicurezza in rete indetta dalla Commissione Europea, e della giornata nazionale contro il cyberbullismo, sono stati resi noti e consegnati al ministro Lorenzo Fontana i risultati di un'indagine condotta dall'associazione "Social Warning-Movimento etico digitale" e che ha coinvolto, nel corso del 2018, 10mila ragazzi tra i 12 e 16 anni delle scuole medie e superiori di tutta Italia.

E dai dati che emergono dallo studio, pubblicati sul sito dell'associazione, emerge che ben il 92% dei ragazzi intervistati (9 su 10) quando è connesso alla rete è da solo (81%) o in compagnia di amici (11%).

Solo l'8% dichiara di navigare in rete seguito dai genitori.

Inoltre, il 52,4% dei ragazzi intervistati dichiara di non avere, da parte della famiglia, controlli, limiti o regole rispetto all'utilizzo dei social media e alla navigazione sul web in generale.

Il 65% dei ragazzi intervistati ha imparato ad utilizzare la rete senza essere affiancato da un adulto (in totale solitudine il 31%, con i fratelli il 17% e con amici - comunque minorenni - il 17%).

Solo il 25% dei ragazzi è stato supportato da un genitore e il 9% da un insegnante o educatore.

"Per i ragazzi non esiste on-line o off-line - spiega Davide Dal Maso, 23enne fondatore del Movimento e social media coach -. Vivono tutto assieme, contemporaneamente, on-life. Sta agli adulti non lasciarli soli e accompagnarli nell'esplorazione della rete che, per la 'Generazione Z', è e resta comunque una risorsa. Tra le poche regole imposte dai genitori ai ragazzi quella di 'non usare più di 1 giga al giorno'.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...