Partenza scoppiettante per il Festival di Sanremo 2018, tra musica, battute, fiori contro la violenza sulle donne, abiti eleganti e anche, immancabili, polemiche e fuoriprogramma.

Come quello che ha caratterizzato l'introduzione comica di Fiorello - vero mattatore della serata - quando un intruso è salito sul palco, interrompendo lo show e chiedendo di parlare con un giudice. Un'intrusione durata qualche secondo (l'uomo è stato fatto scendere dal palco) e risolta con una battuta dallo showman.

L'intruso
L'intruso
L'intruso

Vinta l'emozione, Claudio Baglioni (per lui e Fiorello standing ovation per il duetto sulle note di "E tu") e Pierfrancesco Favino hanno poi accompagnato il pubblico nel vivo dello show, con la presentazione dei cantanti in gara. Al loro fianco, una splendida Michelle Hunziker, che ha sceso le scale del palco in abito nero e scollatura vertiginosa e che non ha rinunciato anch'essa alle battute e, soprattutto, non ha lesinato messaggi d'amore per il marito Tomaso Trussardi ("Sei così bello che ti risposerei").

Il duetto

Al termine della serata, i primi verdetti, con la classifica parziale stilata dalla giuria demoscopica, divisa in tre fasce, blu (alta), gialla (centrale) e rossa (bassa).

Nella fascia blu, rientrano Nina Zilli, Stato Sociale, Noemi, Annalisa, Max Gazzé, Ron, Ermal Meta e Fabrizio Moro. Nella gialla sono stati inseriti Luca Barbarossa, Mario Biondi, The Kolors, Elio e le Storie Tese, Giovanni Caccamo, Vanoni- Bungaro-Pacifico.

Nella fascia rossa, invece, ci sono al momento i Decibel, Diodato e Roy Paci, Renzo Rubino, Enzo Avitabile e Peppe Servillo, Red Canzian, Le Vibrazioni, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli.

Infine, il primo caso spinoso: il ritornello di "Non mi avete fatto niente" di Fabrizio Moro ed Ermal Meta è sembrato simile a una canzone già utilizzata per la Rai, scritta da Andrea Febo, che ha firmato anche il brano del duo. Proprio per questo sarebbero scattati "accertamenti" per verificare l'effettiva originalità della melodia presentata all'Ariston.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata