Un turista di 27 anni di Alessandria è stato denunciato dalla Guardia costiera di Villasimius con l'accusa di aver pescato un esemplare di "Pinna Nobilis" della lunghezza di circa 50 centimetri.

Si tratta del più grande bivalve presente nel Mar Mediterraneo, razza protetta dalla Direttiva Habitat.

Durante un controllo sulla spiaggia di Fortezza vecchia gli uomini della Guardia Costiera di Villasimius al comando del maresciallo Francesco Fornaro hanno visto la "nacchera" in un secchio con acqua di mare e una volta accertato che l'esemplare di bivalve era ancora vivo lo hanno adagiato in acqua in attesa dell'intervento del Direttore dell'area marina protetta Fabrizio Atzori.

Il secchio con dentro la \"nacchera\"
Il secchio con dentro la \"nacchera\"
Il secchio con dentro la "nacchera"

Il turista che ha dichiarato di non essere a conoscenza dei divieti di pesca dovrà pagare una sanzione amministrativa ed è stato segnalato all'Autorità giudiziaria.

Grazie al tempestivo intervento della Guardia Costiera e dell'Area marina protetta è stato possibile riportare la nacchera in un banco di posidonia nelle vicinanze di un altro esemplare più giovane nella speranza che sopravviva. L'esemplare sarà monitorato nei prossimi giorni per valutare se il trapianto ha sortito l'effetto desiderato.
© Riproduzione riservata