Dai banchi del Dettori (con la media del nove) di Cagliari alle copertine di Vogue e Annabelle. Nel mezzo un passaggio di tre mesi sul sito di Ferretti.

"È iniziato tutto per una strana coincidenza". Angelica Grivel, 17 anni, cintura gialla di judo, e un hobby particolare. "Colleziono parole, le rubo dai libri e le annoto sul breviario". Perché oltre a essere bella è anche innamorata della cultura. ("Sono amante della filosofia, della letteratura. Amo l'arte, il cinema impegnato, leggere e scrivere. E poi sono una modella").

PREMIO A ROMA - "Due anni fa venni a conoscenza di un concorso letterario nazionale", spiega. "Mi iscrissi quasi per gioco, senza aspettarmi niente di diverso se non vedere pubblicati i miei scritti. Che certo sarebbe stata una grandissima soddisfazione", premette. Centoventi scritti, per la precisione. "Un racconto, un romanzetto breve, qualche recensione, articoli di giornale e una raccolta di poesie. Ero l'unica sarda, tra l'altro arrivai anche in ritardo". Dettaglio irrilevante, visto che ha sbaragliato la concorrenza e conquistato la giuria. "Dopo qualche settimana mi comunicarono che avevo vinto e mi invitarono ad andare a Roma per la cerimonia di premiazione".

L'INCONTRO FORTUNATO - "A Roma incontrai uno scrittore, molto amico di Giovanni Gastel (oscar per la fotografia e collaboratore delle principali riviste di moda). Abbiamo iniziato a dialogare, sino a quando decise di inviare alcune mie fotografie a Gastel - spiega -. Anche in questo caso non mi aspettavo niente. Parliamo di un uomo che ha lavorato con top, attrici e modelle meravigliose, pensavo che non avrebbe mai accettato". Sbagliava. "Con mia grande sorpresa mi chiamò per concordare uno servizio fotografico a febbraio dell'anno scorso". Da allora non si è più fermata.

IL FUTURO - "Il passo seguente è stato l'incontro con Stefania Paparelli, fotografa anche per Elle Francia e Italia. A marzo mi ha voluto sulla copertina di Vogue sposa, a giugno per Annabelle. Da allora è diventata la mia agente", chiarisce. "Ho già fatto servizi e indossato la collezione Missoni, Gucci e Rochas e abbiamo tantissimi altri progetti per il futuro".

Article Link

© Riproduzione riservata