SPORT - CICLISMO E TRIATHLON

la gara

Triathlon, l'azzurra Steinhauser terza ad Arzachena in World Cup

Flora Duffy ha vinto da dominatrice la prova femminile della tappa italiana
un passaggio nella frazione ciclistica della world cup a cannigione (foto nonnis)
Un passaggio nella frazione ciclistica della World Cup a Cannigione (foto Nonnis)

Due vincitori di grandissimo spessore internazionale hanno dato prestigio alla tappa italiana di World Cup di Triathlon ad Arzachena.

Flora Duffy ha vinto da dominatrice la prova femminile. Al termine dei 750 metri di nuoto, 19,35 km di ciclismo e 5 di corsa, percorsi in 1.00'53", ha preceduto di 1'13" la britannica Beth Potter e di 1'16" l'azzurra Verena Steinhauser, splendida terza.

Flora Duffy, 33enne britannica che gareggia per le Bermuda, ha dettato il passo già nella frazione di nuoto, poi sul durissimo percorso in bici ha incrementato il vantaggio su un primo gruppo di 7 inseguitrici tra le quali le azzurre Verena Steinhauser e Angelica Olmo. Nei 5 km di corsa finali è scattata con quasi un minuto di vantaggio e ha continuato a guadagnare sulla Potter, e sulla francese Leonie Periault e sull'americana Katie Zaferes con le due italiane. Olmo ha chiuso sesta completando il successo di squadra.

Tra gli uomini, il francese Vincent Luis, fresco campione del mondo, ha staccato tutti nella frazione di corsa precedendo al traguardo il norvegese KristianBlummenfelt e il due volte olimpionico britannico Alistair Brownlee. Luis è uscito per primo dall'acqua, mentre Brownlee è stato il più brillante sulle salite in bici ma è uscito un po' in ritardo dall'ultima zona cambio.

È la quinta volta che l'Italia ospita una prova di World Cup e sempre in Sardegna, autentica terra del triathlon. Le precedenti quattro si erano svolte a Cagliari.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}