SPORT - CALCIO REGIONALE

Promozione

Nino Cuccu è il nuovo allenatore del Tonara, sostituisce Arrais

Il tecnico ha anche un passato nel mondo dell'atletica leggera. Subentra a Carlo Arrais
nino cuccu allenatore del tonara (foto antonio serreli)
Nino Cuccu allenatore del Tonara (foto Antonio Serreli)

Nino Cuccu è il nuovo allenatore del Tonara (Promozione). Subentra al dimissionario Carlo Arrais. L'obiettivo è rilanciare la squadra, oggi al nono posto con appena 15 punti conquistati in 12 gare. Nell'ultima annata, il Tonara è retrocesso dall'Eccellenza perdendo il playout. Una sconfitta cocente che aveva lasciato il segno. Ora con Cuccu, tecnico di grande esperienza, si pensa al rilancio.

Nato a Oristano, 69 anni, geometra e impresario edile, ha finora avuto una carriera brillante. Nel curriculum anche una parentesi nel mondo dell'atletica leggera che lo ha visto protagonista in diverse competizioni regionali e nazionali, culminata con la vittoria del campionato sardo allievi nel 1967 di salto in lungo e salto triplo allo stadio dei Pini di Sassari.

L'attività da tecnico arriva presto. Inizia quasi per gioco nel 1978 partendo dalla Terza Categoria: "Vinsi subito - racconta -. Poi una serie di tornei esaltanti ed un lavoro prevalentemente con i giovani di cui molti ragazzi sfondarono nei professionisti, mi misero all'attenzione degli addetti ai lavori".

Nel 1983 la svolta: arrivò la chiamata della Tharros in Interregionale come allenatore in seconda e dell'Under 21 (vinse il campionato a suon di record). Prese il patentino di Terza categoria, e lavorando nell'ombra alle spalle di mister del calibro di Mirtillo, Grillane e Crovi, affinò le sue qualità, conoscenze e esperienze. Nel 1986 il grande salto in prima squadra sempre alla Tharros in Interregionale a soli 36 anni. Fu la consacrazione.

Allenò poi San Marco di Cabras, Ariete Solanas, Terralba, Taloro Gavoi, Oristanese, Barisardo, e la rappresentativa Regionale Sarda. Spiccano nel suo palmares alcuni risultati importanti, alcune salvezze con squadre prese in corsa, di cui quella conseguita con la Tharros nel 1993 in Eccellenza (centrata nell'ultima domenica di campionato ad Alghero dopo un girone di ritorno esaltante con un secondo posto parziale) e quella conseguita con la San Marco di Cabras in D nel 1990.

È stato pure vice campione d'Italia nel 1998 con la Rappresentativa Regionale Sarda al Renato Curi di Perugia. Da non scordare le esaltanti promozioni in Eccellenza, prima col Taloro Gavoi (1999/2000) e dopo con la Tharros (2002/2003).

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}