SPORT - CALCIO

pagelle rossoblù

Joao Pedro, sono 13. Godin telecomanda la difesa, anche Cragno può sbagliare

Un'altra buona prova di Nandez. Lyko e Pavoletti, ammonizioni sanguinose
joao pedro (ansa)
Joao Pedro (Ansa)

Sampdoria-Cagliari è finita 2-2. Ecco le pagelle rossoblù.

Cragno 5,5: Quasi inoperoso fino all'uno-due sella Samp che lo mette al tappeto. Subisce due gol sul suo palo: se quello di Bereszynsky è imparabile, su Gabbiadini poteva fare di più.

Ceppitelli 6: Partita attenta, a parte qualche sbavatura in fase di costruzione dell'azione.

Godin 6,5: Insuperabile sulle palle alte e anche su quelle basse. Spesso cerca e trova l'anticipo e telecomanda i compagni di reparto quando la Samp agisce sulle fasce e si prepara a crossare. Leader difensivo che finalmente il Cagliari, da un mesetto a questa parte, ha trovato. Sul gol di Gabbiadini non ce la sentiamo di dargli troppe colpe: la Samp è in contropiede e lui gli lascia lo spazio per un tiro praticamente impossibile, ma l'attaccante la prende bene, e l'errore è più imputabile a Cragno che all'uruguaiano.

Rugani 5,5: Gioca un primo tempo perfetto. Nella ripresa va in affanno, e si fa superare dal lancio di Ramirez in occasione del gol di Bereszynsky.

Calabresi (dall'87') s.v.

Nandez 6,5: Un'altra partita alla Nandez. Prima è dietro a fare una chiusura decisiva, 30 secondi dopo te lo ritrovi in avanti a seminare il panico sulla sua fascia di competenza. Unico neo, in un paio di occasioni tarda o calibra male il passaggio decisivo.

Marin 6: Un lavoro più oscuro oggi il suo. Difende di più e attacca di meno per lasciare spazio a Nainggolan che spesso agisce tra le linee. Ma non disdegna la lotta, e a inizio partita trova una verticalizzazione micidiale per Joao Pedro, di poco in offside.

Pereiro (dall'87') s.v.

Duncan 6: Nel primo tempo domina il centrocampo, ringhia su tutti e trova anche ottime giocate in fase di costruzione. Nel secondo soffre l'inserimento di Gaston Ramirez tra le linee, che gli crea qualche grattacapo in più. Buona la mossa di Ranieri che in pratica lo neutralizza.

Nainggolan 7: Oggi più offensivo di Marin, spesso e volentieri agisce tra le linee, dove porta palla e cerca l'assist per i compagni (il più delle volte per Joao Pedro). Prova di sostanza impreziosita dal gol con cui acciuffa il pari al 96', il primo per lui in questa stagione.

Lykogiannis 5,5: Buon primo tempo difensivo, soffre nella ripresa. Prende un giallo che gli farà saltare per squalifica la partita contro la Juventus e si perde Bereszynsky in occasione dell'1-1 della Samp.

Cerri (dal 93') s.v.

Joao Pedro 7: Tredicesimo gol in campionato, numeri che tengono in piedi questo Cagliari che senza le sue reti sarebbe in una situazione di classifica ben più deficitaria. E nel complesso una partita di qualità, in cui ha giocato bene quasi tutti i palloni. Buona l'intesa con Pavoletti. Non lo avremmo tolto.

Simeone (dal 75') 5,5: Entra al posto del migliore in campo e non incide. Lo aspettiamo contro la Juve, quando il suo apporto sarà ancora più importante vista l'assenza di Pavoletti.

Pavoletti 6,5: Prezioso lavoro di sponda sul gol del vantaggio di Joao Pedro e più in generale per tutta la partita, con il solito sacrificio. Peccato per l'ammonizione che gli farà saltare la partita contro la Juventus.

Semplici 6,5: Difficile ricordare un impatto così importante da un cambio di allenatore. Il suo Cagliari è molto quadrato e compatto, attento per 75'. Meriterebbe la vittoria ma non la chiude e - complici un paio di disattenzioni - finisce sotto. Ma non molla mai. Mezzo voto in meno per la sostituzione di Joao Pedro, oggi in gran giornata.

(Unioneonline)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}