SPORT - CALCIO

prima di campionato

Cagliari, esordio con pareggio: contro il Sassuolo finisce 1-1

Il Cagliari soffre, ma va in vantaggio con Simeone. Bourabia pareggia i conti su punizione
simeone in azione (ansa)
Simeone in azione (Ansa)

Finisce in parità la prima partita del campionato 2020-2021 del Cagliari Calcio.

Contro il Sassuolo, ex squadra di mister Di Francesco, tornato al Mapei Stadium da avversario, finisce 1-1.

I rossoblù soffrono, ma vanno in vantaggio con Simeone, al 77'. Poi Bourabia riesce a tre minuti dal 90' a trovare la punizione vincente per riequilibrare il match.

FORMAZIONI - Per la sfida d'esordio, davanti a un migliaio di spettatori, il mister rossoblù sceglie Cragno, Faragò, Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis, Caligara, Rog, Marin, Nandez, Joao Pedro e Simeone.

De Zerbi risponde invece con Consigli, Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogeiro, Locatelli, Djuricic, Obiang, Berardi, Haraslin e Caputo.

Direzione di gara affidata all'arbitro Marinelli di Tivoli.

PRIMO TEMPO - Il Sassuolo parte forte, facendo valere il possesso palla. Il Cagliari sembra imballato e nei primi minuti i neroverdi creano occasioni a ripetizione, sfruttando la velocità di Toljan e Haraslin sulle fasce, gli inserimenti di Caputo e il tiro di Berardi, senza però riuscire a concretizzare.

Per vedere il primo tiro in porta del Cagliari occorre attendere il 22esimo: una punizione di Lykogiannis da distanza siderale, centrale e facile preda di Consigli.

La verve del Sassuolo progressivamente sfiamma, anche se gli emiliani restano padroni dell'iniziativa.

Gli ospiti provano qualche break con Joao, ma senza fortuna. Le occasioni più nitide per entrambe le squadre arrivano però in chiusura di tempo. Al 43esimo Joao mette dentro da destra, Klavan non trova la deviazione, il pallone si impenna e Simeone tenta il pallonetto di testa, che finisce alto.

Allo scadere Faragò si dimentica di Haraslin, che inzucca da due passi, trovando il pronto riflesso di Cragno. E ancora: Marinelli ha già il fischietto in bocca quando Faragò centra dalla destra, con Simeone che anticipa tutti di testa spedendo però fuori bersaglio.

Si va al riposo sullo 0-0.

Nandez (Ansa)
Nandez (Ansa)

SECONDO TEMPO - Nel secondo tempo Di Francesco spende subito un cambio: fuori Klavan, fisicamente non al meglio, dentro Pisacane.

Il copione nei primi minuti non cambia, col Sassuolo che fa possesso, senza comunque la verve della prima frazione.

Caputo prova subito a sfondare, ma anche Nandez scalda i pugni di Consigli con un tiro dal limite.

Poi è ancora l'uruguaiano, lanciato a rete, a farsi anticipare dalla difesa proprio all'ultimo dribbling.

Al 62' Di Francesco effettua un altro cambio: fuori Caligara, dentro Zappa.

Ma è ancora il Sassuolo, anche se meno arrembante, a farsi pericoloso. Al 73' azione in velocità dei neroverdi, con Caputo che prova il tiro a giro, senza fortuna.

A un quarto d'ora dalla fine altri due cambi per i rossoblù: out Marin e Rog, dentro Sottil e Oliva.

Rivoluzionato il centrocampo, Nandez può accentrarsi e per il Sassuolo sono subito dolori. Al 77' El Leon porta palla centralmente, al limite scarica per Joao Pedro che da sinistra mette dentro un gran pallone sui cui si avventa di testa Simeone, siglando il vantaggio cagliaritano.

Neanche il tempo di battere e il Cagliari rischia di raddoppiare: super-assist ancora di Nandez per il Cholito che insacca da due passi. Marinelli però annulla per offside millimetrico.

All'87' il Sassuolo agguanta il pareggio: fallo, evitabile, di Pisacane su Defrel e punizione da buona posizione di Bourabia, che batte splendidamente e supera Cragno, forse coperto, per l'1-1.

Poco prima del 90' Di Francesco si copre inserendo Tripaldelli per Joao. Marinelli concede 5 minuti di recupero, ma non succede più nulla.

E al triplice fischio le contendenti si mettono in tasca un punto ciascuno.

(Unioneonline/l.f.)

LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}