SPORT - CALCIO

Calcio

Modric: "Quella volta che Mourinho fece quasi piangere CR7"

Un curioso aneddoto contenuto nella biografia del 34enne campione croato
cristiano ronaldo ai tempi del real (foto ansa)
Cristiano Ronaldo ai tempi del Real (foto Ansa)

Fra i tanti aneddoti contenuti nella biografia "A modo mio", in cui Luka Modric, centrocampista croato 34enne in forze al Real Madrid, racconta la sua grande carriera, uno riguarda Cristiano Ronaldo ed è quello che proprio non ti aspetti.

"Una volta rimasi davvero sbalordito dalla reazione rabbiosa di Mourinho nei confronti di Cristiano Ronaldo. Fu durante una partita di Coppa di Spagna in cui stavamo vincendo 2-0: un terzino avversario andò in profondità sul versante sinistro del nostro schieramento, Ronaldo non lo seguì e Mourinho gli gridò nervosamente di marcarlo" spiega Modric riferendosi a un episodio avvenuto nel 2013." Ad azione ormai conclusa, il mister continuò a lamentarsi. Ne nacque un vero e proprio litigio. Quando arrivammo negli spogliatoio, Ronaldo era disperato, quasi sul punto di piangere, e disse 'Faccio del mio meglio e lui continua a criticarmi'".

"Poi entrò Mourinho. Si mise al centro dello spogliatoio e rinfacciò con rabbia a Ronaldo di non essere stato responsabile durante la partita. Gli animi si scaldarono e ad un certo punto i compagni dovettero intervenire. Mourinho è così, ha delle reazioni sanguigne e non la manda a dire, non importa di chi si tratta", racconta il croato.

Modric torna poi sul contestatissimo rigore concesso al Real nei minuti finale della sfida Champions contro la Juventus nel 2018. "Quel penalty era sacrosanto e mi diede un grande dispiacere vedere Buffon reagire in un modo così scomposto''.

Sul calcio italiano il campione croato ha poi ricordato la sua "passione giovanile" per il Milan e l'ammirazione per Boban. E su Totti conclude: "E' sempre stato uno dei miei miti".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}