SPORT - CALCIO

la stretta di mano

L'allenatore del Cagliari ricevuto a Palazzo Civico dal sindaco Truzzu

Rolando Maran ha donato al primo cittadino la maglia di Ceppitelli
l incontro (foto ufficio stampa)
L'incontro (foto ufficio stampa)

L'allenatore del Cagliari, Rolando Maran, è stato ricevuto dal sindaco Paolo Truzzu a Palazzo Civico oggi pomeriggio.

"Mi faceva piacere averla qui in Municipio - ha detto il primo cittadino - perché è sempre bello vedere una persona che arriva da fuori innamorarsi della nostra città".

I due hanno parlato delle bellezze del capoluogo sardo ma, ovviamente, anche dei rossoblù, la rivelazione di questo campionato.

"Ci stiamo divertendo - ha commentato il tecnico - E per me è un onore aver ricevuto questo invito anche perché a Cagliari mi sono trovato subito bene. È una piazza dove i tifosi ti fanno lavorare con serenità e offre degli scorci bellissimi. Io, ad esempio, quando ho qualche momento di libertà, adoro passeggiare per il quartiere di Castello che da qualsiasi parte ti giri offre delle visuali e degli angoli incredibili".

Ma Maran non si è presentato a mani vuote: a Truzzu ha portato in dono la maglia del capitano, Luca Ceppitelli, e il sindaco ha ricambiato con una stampa con lo Skyline della città.

All'incontro hanno preso parte anche l'assessore alle Attività Produttive e Turismo, Alessandro Sorgia, e il presidente di Confcommercio Sud Sardegna, Alberto Bertolotti.

"Un Cagliari così, e lo dico da ex allenatore delle giovanili rossoblù - ha sottolineato Sorgia - non si vedeva da parecchio tempo e non può che rendere felici non solo gli appassionati di calcio, ma anche tutta la città".

"Ormai - ha aggiunto Bertolotti - è scattata la Cagliarimania che sta diventando un veicolo di conoscenza della città non solo in Italia. Mi viene in mente il Leicester che qualche stagione fa è salito alla ribalta delle cronache sportive e questo può essere anche un modo per risollevare le sorti economiche della città. Il Cagliari di quest'anno è un eccezionale risultato aziendale ma vanno fatti i complimenti a Rolando Maran perché, una volta costruita la macchina, ci vuole un pilota all'altezza per guidarla".

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...