SPORT - CALCIO

serie d

Muravera e Lanusei, preparazione a buon punto. Ecco la nuova Arzachena e gli arrivi al Budoni

Intanto si muove il mercato, anche nelle serie minori
sergio nurchi (foto l unione sarda serreli)
Sergio Nurchi (foto L'Unione Sarda - Serreli)

Va avanti in serie D la preparazione delle squadre sarde che stanno giocando anche diverse amichevoli in vista della Coppa Italia in programma per domenica con le prime due gare che poi sono anche i primi derby: Muravera-Budoni e Torres-Arzachena.

IL MURAVERA - Ieri sera è stata la volta del Muravera che ad Isili ha piegato la Primavera del Cagliari con un gol di Nurchi nella ripresa.

Mister Francesco Loi ha ha utilizzato tutta la rosa a disposizione. "Si tratta solo di una gara amichevole anche se di prestigio - dice Loi - sono ovviamente soddisfatto, la preparazione sta procedendo secondo programma. Ma c'è ancora da lavorare".

Il direttore generale Giampaolo Aresu. "Domenica il Muravera giocherà la sua prima gara ufficiale in Coppa ospitando alle 16 il Budoni. Un test sicuramente importante e tanta curiosità per i nuovi arrivi, Loi, Bonacquisti, Marongiu, Martorel, Mereu, Lampis: una gara che sicuramente interesserà i nostri tifosi che vogliamo sugli spalti sin da questa prima vera uscita stagionale".

LANUSEI - Anche il Lanusei prosegue la sua preparazione in vista del prossimo campionato. La squadra è stata rifatta dopo la partenza di diciotto giocatori. L'ultimo è Quatrana, passato all'Avezzano e che a Lanusei ha fatto davvero bene. "Sarà una stagione difficile -dice il presidente Arras -. I partenti sono stati sostituiti. Sono certo che si farà bene anche quest'anno con tutte le squadre sarde che si sono rafforzate. Si pensa in primis alla salvezza, poi si vedrà. Di certo abbiamo il sostegno dei tifosi che, nell'ultima splendida stagione, sono stati davvero straordinari".

Il mister Aldo Gardini lavora a pieno ritmo per amalgamare la squadra. "Sono andati via in molti. Niente da dire. Si lavora con una squadra praticamente rifatta. L'obiettivo è far bene. Le soddisfazioni non mancheranno. L'importante è lavorare, stare uniti, sentirei tifosi vicini".

Grande entusiasmo nei giorni scorsi per la presentazione della squadra. Ormai questo Lanusei è una squadra dell'intera Ogliastra e non solo.

CALCIOMERCATO - Si muove intanto il mercato della D e dei campionati minori. In serie D sono a disposizione dell'Arzachena Matteo Marinai, difensore, arrivato dallo Spezia con il nigeriano Harana Adanu, Peana e Sirigu. In prova anche l'ex Guspini Bruno Floris.

Colpo della Tharros (Promozione) che si è assicurata le prestazioni del centrocampista Antonio Ferraro. Con un passato nelle giovanili del Venezia, il giocatore ha giocato nella passata stagione nel Sadali e ha indossato anche le maglie di Arbus, Nuorese, Muravera e Castiadas. Dotata di ottima tecnica, abile nei calci piazzati e preciso nei lanci. Un valore aggiunto per la squadra oristanese. Mihai Rotaru passa dal Sant'Elena all'Arbus di Marco Piras .

IL CALENDARIO - Il prossimo campionato di serie D inizia l'1 settembre. Subito tre derby sardi: Lanusei-Muravera, Budoni-Arzachena e Sassari Latte Dolce-Torres. Quello di Lanusei sarà non solo il derby Ogliastra-Sarrabus, ma vedrà anche il ritorno a Lanusei di mister Francesco Loi, oggi al Muravera, il tecnico che ha portato in D lo stesso Lanusei e poi anche il Tortolì.

Ecco la prima giornata completa: Academy Ladispoli-Trastevere, Aprilia Racing-Team Nuova Florida, Cassino-Portici, Lanusei-Muravera, Ostiamare-Latina, Budoni-Arzachena, Pro Calcio Tor Sapienza-Città di Anagni, Sassari Latte Dolce-Torres, Vis Artena Turris.

La seconda giornata propone Arzachena-Aprilia Racing, Latina-Latte Dolce, Muravera-Ostiamare, Portici-Lanusei, Torres-Budoni. La terza giornata: Lanusei-Torres, Ostiamare-Arzachena, Budoni-Trastevere, Pro Calcio Tor Sapienza-Muravera e Sassari Latte Dolce-Team Nuova Florida.

Previsti tre turni infrasettimanali: 11 settembre, 30 ottobre e 15 gennaio 2020. Il 9 aprile turno pre-pasquale. Il campionato si chiuderà il 3 maggio 2020. Il 22 dicembre 2019 ultima giornata dell'andata, con il ritorno che si apre il 5 gennaio 2020.

Volpi accanto al sindaco Ragnedda e a Fiorani alla presentazione dell'Arzachena (foto L'Unione Sarda - Giagnoni)
Volpi accanto al sindaco Ragnedda e a Fiorani alla presentazione dell'Arzachena (foto L'Unione Sarda - Giagnoni)

ARZACHENA - L'Arzachena come lo Spezia? È l'auspicio del nuovo patron dei biancoverdi Gabriele Volpi, che si è presentato oggi alla piazza svelando dirigenti e progetto dell'Arzachena Academy Costa Smeralda. Dopo la mancata iscrizione in Serie C, si riparte dalla Serie D grazie alla disponibilità dell'imprenditore ligure, che, prelevando il fallito Spezia nel 2008, lo ha portato dalla Serie D alla Serie B in 5 anni.

"Ci auguriamo che l'Arzachena faccia lo stesso percorso", ha detto stamattina nell'aula consiliare del Municipio smeraldino Volpi, già proprietario tramite la holding Stichting Social Sport dello Spezia Calcio e della Pro Recco Waterpolo e fondatore in Nigeria, la sua patria adottiva, dell'Academy of Nigerian Football.

Da qua, tramite il gemellaggio con lo Spezia, potrebbero arrivare alcuni under buoni per la squadra, affidata al confermato Mauro Giorico. Alla presentazione erano presenti anche Gianpiero Fiorani, amministratore delegato della Stichting Social Sport, e il presidente della Pro Recco Waterpolo Maurizio Pelugo. Assente per impegni personali il presidente dello Spezia Stefano Chisoli, che rivestirà il ruolo anche all'Arzachena in attesa di un successore.

Della società Arzachena Academy Costa Smeralda faranno parte inoltre gli arzachenesi Gino Salaris e Pino Bagatti.

Quanto alla squadra, in vista del debutto in Coppa Italia domenica a Sassari contro la Torres i biancoverdi hanno iniziato oggi la preparazione a Pattada: ai confermati Ruzittu e Ruzzittu, si sono uniti i nuovi acquisti Steri, Peana e Sirigu, l'ex Juventus U23 Pozzebon e, dallo Spezia, sono arrivati Marinari e Haruna, mentre faranno parte dello staff di Giorico, confermato in buona parte rispetto all'anno scorso, il vice Fresi, il preparatore atletico Del Morgine e quello dei portieri Ruiu. Medico sociale Chiarelli. Dato pure il ritardo rispetto alle altre squadre, si parte per mantenere la categoria. Poi, si vedrà.

BUDONI - Colpo grosso del Budoni che si rafforza con gli arrivi di Bonu ed Emanule Manno. Bonu arriva dal Lanusei: un difensore di grande esperienza con un passato nelle giovanili del Cagliari e con tappe al Porto Torres e alla Nuorese. Emanuel Manno, centrocampista, arriva invece dalla Fidelis Andria. Ha giocato nelle giovanili del Palermo e allo Spezia. I due giocatori sono già a disposizione di mister Gianluca Hervatin.

Ha collaborato IleniaGiagnoni

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...