SPORT - CALCIO

l'ex patron rossoblù

Brescia in A, Cellino scatenato: "Bello tornare. Nuovo stadio? Siamo nella m...a"

Il presidente delle Rondinelle al settimo cielo dopo la conquista della massima serie
massimo cellino (ansa)
Massimo Cellino (Ansa)

"È stato bello ritornare. C'è tanto da lavorare. Speriamo di starci in serie A per fare un buon lavoro".

Massimo Cellino è super-carico dopo aver riconquistato la Serie A, questa volta con il Brescia.

L'ex patron del Cagliari, oggi presidente delle Rondinelli, ha fatto oggi il punto dopo la promozione e in vista del prossimo campionato.

Prima Cellino ha parlato di mercato: "Io di offerte non ne ho viste. Il mio Brescia ha bisogno di rinforzarsi un po', non cediamo nessuno, ma prendiamo qualcuno che possa aiutarci a essere ancora più competitivi", ha detto.

Certo, radiomercato parla di una possibile partenza di Tonali. E, al proposito, Cellino ha detto che il talentuoso centrocampista è incedibile, anche in caso di offerta folle. Questo perché: "I soldi non giocano, servono a pagare i debiti e a pagare i calciatori".

Il numero uno del Brescia ha anche scherzato su altre voci, quelle sul possibile arrivo di Honda, ex numero 10 giapponese del Milan. "Alla Honda preferisco Ktm", ha glissato con ironia.

Quindi Cellino ha parlato del nuovo stadio: "Siamo nella m...a", ha detto senza mezzi termini, visto che la situazione è "in stallo". E ancora: "Domani iniziano i lavori e dobbiamo cominciare a correre".

E poi un'altra battuta: " Se questa volta non mi arrestano, abbiamo già fatto le prove generali in Sardegna. Speriamo di finirlo per l'inizio del campionato".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...