SPORT - BASKET

basket

La Dinamo ha scelto il coach per l'A1 femminile: è Antonello Restivo

Confermate le indiscrezioni: la squadra in rosa di Sassari sarà guidata dal 45enne cagliaritano
antonello restivo e cinzia arioli (foto di alberto garau)
Antonello Restivo e Cinzia Arioli (foto di Alberto Garau)

Il primo nodo della nuova Dinamo a tinte rosa è stato sciolto. Sarà Antonello Restivo (il cui nome circolava già da diverse settimane) a guidare la squadra biancoblù nella prima stagione in Serie A1 femminile. Cagliaritano, classe 1975, è reduce dall'esperienza nel campionato di Serie A2 femminile con la Techfind San Salvatore Selargius, giunta quest'anno a un passo dai playoff. Con Restivo in panchina il Cus Cagliari nella stagione 2014/2015 ha ottenuto la storica qualificazione ai playoff Scudetto, venendo poi eliminato nei quarti dallo schiacciasassi Famila Wüber Schio che conquistò il tricolore battendo in finale la Passalacqua Ragusa per 3-2. Tra il 1999 e il 2005 (tranne una parentesi nel 2002 in C2 alla Russo Cagliari) è stato assistente di Phil Melillo, Marco Crespi e Fabrizio Frates nella massima serie maschile a Roseto, Udine e Pesaro. Nel settore maschile da capo allenatore ha maturato esperienze in Serie A Dilettanti con la Silver Porto Torres, in B Dilettanti alla guida di Russo, Gualdo Tadino e Catanzaro e in Divisione Nazionale C con l'Olimpia Cagliari. "È una grande opportunità per me e per le ragazze che verranno a Sassari - commenta il neo coach biancoblù - ma anche per tutto il movimento, perché una squadra femminile di Serie A con un'organizzazione di una società maschile come la Dinamo è una sinergia che pochi club possono avere, quindi è un valore aggiunto per l'intero movimento".

ROSTER- Il primo tassello (da ufficializzare) è Cinzia Arioli, esperta play-guardia del 1984 nelle ultime quattro stagioni a Selargius ed ex Cus Cagliari. Tra i vari nomi diffusi da "radio basket" ci sono anche quelli delle sue compagne di squadra al San Salvatore, la guardia-ala Giovanna Pertile (1992), l'ala Delia Gagliano (1997) e la play Margherita Mataloni (1995).

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}