SPORT - ALTRI SPORT

Roma

Pugilato, Oggiano e Cappai conquistano il titolo italiano

Il sassarese Ara perde in finale contro il forte Casamonica
daniele oggiano a destra posa col suo allenatore gianni mura dopo la conquista del tricolore (foto concessa)
Daniele Oggiano, a destra, posa col suo allenatore Gianni Mura dopo la conquista del tricolore (foto concessa)

Eccellenti risultati per i pugili sardi ai campionati italiani "Elite" di Roma.

In queste ore, al PalaSantoro, si sono svolte le finali che vedevano impegnati tre pugili isolani: il portotorrese Daniele Oggiano, il quartese Patrick Cappai e il sassarese Matteo Ara. Daniele Oggiano, 19 anni, nella categoria 56 kg ha conquistato il titolo nazionale battendo in finale Herylmaz, atleta di origine turca naturalizzato italiano: 4 a 1 il verdetto dei giudici a favore del turritano.

Tricolore anche per Patrick Cappai, 19 anni, nei 52 kg, contro l'ostico Ouzari. Il quartese non ha lasciato scampo all'avversario e si è aggiudicato con merito il match. Non ce l'ha fatta invece Matteo Ara nei 64 kg, opposto al forte Casamonica. Il sassarese ha comunque disputato un ottimo incontro, che lascia ben sperare per il futuro.

Gianni Mura, allenatore di Daniele Oggiano, raggiunto telefonicamente a Roma è raggiante, non solo per il risultato del suo allievo. "Sono ovviamente più che soddisfatto per le grandi prestazioni di Daniele, che non ha sbagliato nulla e si riconferma a grandi livelli, dopo il Guanto d'oro conquistato a giugno - spiega il tecnico -. Se continua così potrà fare una grande carriera. Gioisco per Patrick Cappai e ho un po' di rammarico per Ara, che comunque si è battuto anche in finale come un leone. Un secondo posto agli italiani è sempre un grande traguardo".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...