SPETTACOLI

La confessione

Matthew McConaughey: "Violentato a 18 anni sul retro di un furgone"

Il doloroso racconto dell'attore premio Oscar
l attore (foto da profilo ufficiale instagram)
L'attore (foto da profilo ufficiale Instagram)

Un doloroso passato, che la star di Hollywood Matthew McConaughey ha rivelato nel suo libro autobiografico, appena pubblicato, "Greenlights".

"Fui ricattato per fare sesso per la prima volta a 15 anni", spiega infatti fra le pagine l'attore premio Oscar, oggi 50enne. "Ero certo che sarei andato all'inferno per quel sesso pre-matrimoniale - aggiunge poi - Oggi, spero davvero che non sia così".

McConaughey, che oggi è sposato con la modella Camila Alves, da cui ha avuto tre figli, racconta poi un secondo trauma vissuto a 18 anni, quando "fui violentato da un uomo - spiega - dopo aver perso i sensi, sul retro di un furgone".

"Non mi sono sentito una vittima - ha però poi aggiunto -. Avevo tante prove intorno a me del fatto che il mondo stava cospirando per rendermi felice".

L'attore non ha però mai dimenticato, né sottovalutato, il problema delle violenze sessuali, e nel 2016 è stato uno dei supporter del Programma Eliminazione Stupri dell'Università del Texas.

Nel libro anche un racconto del matrimonio burrascoso fra i genitori. E del difficile rapporto con il padre James, uomo burbero e rigido, ma "che mi hai insegnato come essere un uomo", specifica fra le pagine del testo.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}