SPETTACOLI

il caso

Pallina, la cagnolina di Bocelli scomparsa: gli animalisti fanno denuncia per "negligenza colposa"

L'esposto dell'Aidaa contro ignoti: "L'animale annegato perché lasciato solo in barca"
andrea bocelli (ansa)
Andrea Bocelli (Ansa)

L'Aidaa, Associazione italiana per la difesa animali e ambiente ha presentato una denuncia in seguito alla vicenda del cane, anzi della cagnolina - Pallina - di Andrea Bocelli, scomparsa nel corso di una vacanza del celebre tenore in Sardegna.

La denuncia in questione - per "abbandono di animali e negligenza colposa" - è stata presentata, da quanto si apprende, contro ignoti. Ma Bocelli e sua moglie Veronica Berti sarebbero stati citati come persone in grado di ricostruire i dettagli sulla scomparsa dell'animale dalla barca e le eventuali motivazioni per le quali Pallina è rimasta sola.

Proprio l'averla lasciata sola, sostiene Aidaa, avrebbe determinato la possibile caduta in mare della cagnolina, che dunque sarebbe annegata.

La denuncia è stata presentata dal presidente dell'associazione e vi si legge: "Secondo quanto dichiarato in un post e riportato dalla stampa nazionale e locale nella giornata venerdì 21 agosto 2019 al cane noto con il nome di Pallina risultante di proprietà del signor Andrea Bocelli caduto in mare durante una gita in barca tra Arzachena e Golfo Aranci in Sardegna risultato poi morto annegato. Dalle ricostruzioni fatte dalla stampa e dai servizi nazionali televisivi dei quali si allegano alcune copie alla presente denuncia il cagnolino sarebbe caduto in acqua in un momento in cui nessuno lo osservava e della sua scomparsa ci si sarebbe accorti solo successivamente fatto questo che ne avrebbe provocato la morte".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}