SPETTACOLI

A teatro

Malattie rare, a Sennori lo spettacolo per aiutare un cittadino

"Feminos", per la regia di Maria Paola Cordella, permetterà di raccogliere fondi destinati alla ricerca contro la sindrome di Erdheim-Chester
una scena dello spettacolo feminos (foto ufficio stampa)
Una scena dello spettacolo "Feminos" (foto ufficio stampa)

Si chiama sindrome di Erdheim-Chester e colpisce il midollo osseo e le ossa lunghe, è una malattia così rara che finora sono non più di 200 i casi registrati in tutto il mondo. Ne soffre un cittadino di Sennori e per aiutarlo è stato pensato un evento che mette insieme teatro, scienza e solidarietà. L'appuntamento è per domenica 26 gennaio alle 19, nell'auditorium "Antonio Pazzola" di Sennori.

L'evento, realizzato con il patrocinio del Comune sotto la direzione artistica di MapS.Progetto, serve per raccogliere fondi da destinare al progetto di ricerca su questa malattia, portato avanti dall'UO di Immunologia, Reumatologia, Allergologia e Malattie rare, dell'ospedale San Raffaele di Milano.

Dopo la presentazione del progetto, alle 19.30, l'associazione culturale "Il Lentischio" porterà in scena lo spettacolo "Feminos", per la regia di Maria Paola Cordella, e con la partecipazione del coro sardo Sonos de Coro. Feminos nasce come un esercizio teatrale partendo da un dialogo tratto dal famoso dramma di Federico Garcia Lorca "La casa di Bernarda Alba". Da lì un percorso di ricerca ha portato a scoprire la traduzione in lingua sarda del dramma di Lorca magistralmente adattata da Antoninu Rubattu, fino alla riscrittura in dialetto sennorese di Angela Pazzola.

In scena: Rossella Dedola, Maria Marongiu, Angela Pazzola, Ersilia Pazzola, Maria Antonietta Pazzola e Maddalena Secchi. Costumi di Claudia Spina, consulenza tecnica di Tony Grandi.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...