SPETTACOLI

La polemica

"Cachet di 8mila euro per partecipare al Gay Pride": nuova bufera su Marco Carta

Al posto del cantante cagliaritano l'esibizione, a titolo gratuito, di Benji e Fede
marco carta (foto da profilo ufficiale instagram)
Marco Carta (foto da profilo ufficiale Instagram)

Marco Carta ancora al centro della bufera.

Dopo le polemiche legate al furto alla Rinascente di Milano, questa volta a fare discutere è il cachet richiesto dall'artista cagliaritano per partecipare al Gay Pride di Modena, per i più decisamente spropositato.

Matteo Giorgi, uno degli organizzatori, ha infatti rivelato due settimane fa su Facebook il sorgere di problemi con lo staff del cantante.

Il post di Matteo Giorgi

E il motivo, secondo quanto sostiene Selvaggia Lucarelli, sarebbe legato alla richiesta eccessiva fatta dallo staff di Carta agli organizzatori: "Il primo giugno è stato invitato al Modena Pride - scrive la Lucarelli - e ha chiesto 8.000 euro (gli hanno risposto 'no grazie'). Senza compenso la causa LGBT gli sta un pò meno a cuore, così il Pride".

Al posto di Carta a Modena hanno poi dato disponibilità Benji e Fede, che hanno partecipato all'iniziativa a titolo gratuito.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...