SPETTACOLI

Cinema, i big Trinca e Riondino alla rassegna "La valigia dell'attore" in Sardegna

michele riondino premio volont 2017
Michele Riondino, Premio Volonté 2017

Da Tavolara a La Maddalena, il tour de force di Jasmine Trinca è all'insegna delle Isole del cinema.

Già ospite del festival ideato da Marco Navone, tra il 18 e il 23 luglio, l'attrice, premiata a Cannes come migliore interprete femminile nella sezione Un certain regard per "Fortunata", concederà il bis durante la XIV edizione de "La valigia dell'attore", in programma dal 25 al 30 luglio.

Qui presenterà il film della consacrazione sulla Croisette, diretto da Sergio Castellitto e in cui recita accanto a Stefano Accorsi.

Una curiosità: la Trinca e Accorsi hanno ricevuto il Premio Volonté rispettivamente nel 2015 e 2016. L'altra è che, quest'anno, andrà a Michele Riondino, ovvero il giovane Montalbano.

Programma importante, dunque, per la manifestazione dedicata al lavoro d'attore e intitolata a Gian Maria Volonté, con proiezioni, incontri di approfondimento, musica, performance artistiche e mostre.

A presentarli, secondo consuetudine, i critici cinematografici Enrico Magrelli e Boris Sollazzo e il professor Fabrizio Deriu.

Primo appuntamento martedì 25 luglio all'Arena La Conchiglia, dove l'associazione bandistica filarmonica Giuseppe Garibaldi darà il via all'evento con il concerto "Morricone and more" e le più celebri colonne sonore per il cinema.

Parte dell'incasso della serata, l'unica a pagamento, sarà devoluto ad Emergency Gruppo di La Maddalena, che a fine concerto presenterà la proiezione dei cortometraggi "Ciao, mi chiamo Jefferson Roma" e "Storia di una pallottola", scritto da Cecilia Strada e narrato da Valerio Mastandrea.

Tra gli ospiti, oltre la Trinca e Riondino, anche la celebre street artist Tina Loiodice, autrice della mostra live painting Volti del cinema, impegnata nella realizzazione di due opere dal vivo.

Tra i momenti clou della manifestazione, oltre alla consegna del Premio Gian Maria Volonté 2017 a Riondino, spicca la proiezione del film "La ragazza del mondo" di Marco Danieli, premiato come Miglior regista esordiente ai David di Donatello e ai Globi d'oro 2017.

E ancora: il documentario "Moulin, il poeta del pastello" di Pierluigi Giorgio, il premio Oscar "Il cliente" con l'attore iraniano Babak Karimi, altro ospite a La Maddalena, e "Indivisibili" di Edoardo De Angelis: pluripremiato ai David di Donatello, verrà introdotto da Antonia Truppo, Migliore attrice non protagonista negli ultimi due anni, sempre ai David di Donatello, per le interpretazioni in "Jeeg Robot" e, appunto, "Indivisibili".

All'insegna di poesia e letteratura il reading di Luigi Lo Cascio "Sul cuor della terra". Cultura ed espressività mediterranea anche nelle note del concerto "Mitofonie" della cantante e musicista Sighanda.

Chiuderà il festival un altro ospite internazionale, alias Lou Castel, che parlerà della sua lunga carriera. Un racconto affidato anche al documentario di cui è protagonista, "A pugni chiusi", del regista Pierpaolo De Sanctis. Castel chiuderà la kermesse con la presentazione del film "Quien Sabe?" di Damiano Damiani, con Gian Maria Volonté, Klaus Kinski e lo stesso Castel.

Per la sezione L'immagine e la memoria, infine, grande omaggio a Gian Maria Volonté e all'aiuto regista recentemente scomparsa Mimmola Girosi, alla quale è dedicato il cortometraggio "Ciao Mimmola".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...