I SARDI NEL MONDO - NOTIZIE

lettera aperta

"La Tirrenia taglia le rotte con la Sardegna senza tenere conto di noi": le istanze dei sardi emigrati

La grave situazione che si verrà a creare è stata già ribadita in un recente congresso a Saronno
immagine simbolo dell emigrazione (archivio l unione sarda)
Immagine simbolo dell'emigrazione (archivio L'Unione Sarda)

La Federazione delle associazioni sarde in Italia, nella persona del suo presidente onorario e responsabile dei Trasporti Tonino Mulas, scrive al ministro dei Trasporti De Micheli per avanzare le perplessità della comunità sarda residente nella penisola in relazione all'annuncio del taglio delle rotte della Tirrenia con la Sardegna.

"Gentil. ma Ministra De Micheli,

il taglio delle rotte annunciato dalla Tirrenia è drammatico per la Sardegna e per gli emigrati sardi in Italia e le loro famiglie. Chiediamo perché la proroga prevista dal Decreto Rilancio di febbraio non sia stata reiterata dopo la scadenza del 18 luglio.

Perché si é trascurata la pratica di approvazione presso l'Unione europea e perché , se non c'é stata risposta, non ci sia stata una pubblica sollecitazione, da parte del governo, e l'intimazione perentoria dei tempi della risposta.

Perché inoltre, nel frattempo, non si é proceduto con la rapidità richiesta dalla situazione dei trasporti sardi, gravata anche dalle incognite giudiziarie, non si é proceduto alla determinazione delle modalità del bando per la nuova gara della Continuità Territoriale.

Tutto questo, insieme alla denuncia della gravità della situazione, é stato richiesto con forza dalla FASI (federazione delle associazioni sarde in Italia) nel convegno di Saronno del 15 febbraio scorso, alla presenza del viceministro Margiotta, della vicepresidente della RAS on. Alessandra Zedda, di esponenti politici di maggioranza ed opposizione, degli operatori ed esperti dei trasporti. E alla presenza di 300 rappresentanti dei circoli dei sardi. Tutto questo ribadiamo oggi, chiedendo una risposta e un intervento urgenti".

Tonino Mulas

(Presidente onorario e responsabile trasporti FASI)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}