COMUNI AL VOTO - SASSARI

san teodoro

Due liste in campo per San Teodoro

Non si ricandida l'attuale primo cittadino Domenico Mannironi
il municipio di san teodoro (foto lecca)
Il municipio di San Teodoro (foto Lecca)

Sono due le liste in campo per le prossime amministrative a San Teodoro.

Uno scenario elettorale delineatosi in estate dopo mesi di incontri e trattative in cui si è tentato di formare una lista civica unitaria. Ma l'accordo tra le diverse parti politiche non è mai stato raggiunto e ora a i 4381 teodorini votanti, su 5026 abitanti, saranno chiamati a esprimersi tra Luciano Decandia, della lista civica San Teodoro Sostenibile, e Rita Deretta di Rinnoviamo San Teodoro.

Non si ricandida dunque l'attuale primo cittadino Domenico Mannironi, una scelta che descrive la profonda frattura che negli ultimi mesi si è aperta all'interno della maggioranza uscente e che lo ha portato a scegliere di appoggiare la lista di Rita Deretta, attuale capogruppo dell'opposizione.

Rita Deretta, 41 anni
Rita Deretta, 41 anni

Rita Deretta, 41 anni, funzionaria della Asl di Olbia, è la prima donna mai candidata alla poltrona di primo cittadino del centro gallurese. Della sua discesa in campo si parla da mesi ma l'ufficialità è arrivata solo qualche settimana fa. E' giovane ma non nuova nella politica locale; è stata Assessore alle Politiche Sociali sotto la Giunta di Antonio Meloni dal 2010 al 2015 e da 5 anni siede attivamente tra i banchi dell'opposizione, di cui attualmente è capogruppo. "Le nostre priorità sono senz’altro lo sviluppo e la valorizzazione dell’economia turistica, ma anche la salvaguardia ambientale e soprattutto la formazione dei giovani". "La nostra idea di rinnovamento – spiega ancora Deretta – è legata ad una discontinuità con il passato. Una differenza che, in caso di vincita, applicheremo al metodo ammnistrativo, che sarà di totale apertura nei confronti dei cittadini".

Luciano Decandia, 67 anni
Luciano Decandia, 67 anni

Luciano Decandia, 67 anni, è un architetto libero professionista molto conosciuto in paese. In passato ha già ricoperto diversi incarichi pubblici ed è sotto il suo Assessorato al Turismo che nei primi anni duemila nacque l'Ufficio Turistico comunale. "Per noi è fondamentale individuare le criticità legate al nostro territorio e correggere alcune cose che necessitano di maggiore attenzione – commenta – per poter fare una programmazione seria occorre innanzitutto analizzare e conoscere le risorse esistenti". "Una delle prime cose che faremo sarà la digitalizzazione del Comune, questo è basilare per migliorare e semplificare i servizi al cittadino e alle imprese. Punteremo naturalmente allo sviluppo turistico del paese ma anche alla valorizzazione del patrimonio naturalistico e alla creazione di nuove opportunità lavorative".

- PROVINCIA DI SASSARI

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}