COMUNI AL VOTO - SASSARI

padru

Comunali a Padru: si rinnova la sfida Satta-Idini

Due liste e due candidati per il municipio
il municipio di padru (foto s lecca)
Il Municipio di Padru (Foto S.Lecca)

Saranno due i candidati che si contenderanno la poltrona di primo cittadino del comune di Padru. Il testa a testa tra i due capolista è identico a quello di 5 anni fa, quando Antonello Idini tentò di sostituirsi al sindaco uscente Antonio Satta. Oggi i 1854 elettori su 2130 residenti, dovranno decidere se rinnovare la fiducia allo storico sindaco, per la quinta volta nell’arco di 24 anni, o seguire il rinnovamento proposto da Idini. Padru è il paese più giovane della Sardegna. L’autonomia comunale dalla vicina Buddusò, di cui era una frazione, risale al 1996 proprio con la prima legislatura di Satta.

Antonio Satta ha 79 anni. La sua lista Sviluppo e Solidarietà, insieme per Padru è composta al 50% da donne, un equilibrio di genere che ricalca quello dell’attuale Giunta. I punti focali del suo programma sono il lavoro, la scuola e la formazione dei giovani.

Antonio Satta, 79 anni (Foto S.Lecca)
Antonio Satta, 79 anni (Foto S.Lecca)

"E’ attraverso lo sviluppo di questi settori che si realizza la tranquillità delle famiglie – spiega – intendiamo proseguire con i progetti messi in campo in questi anni e che riguardano la valorizzazione del nostro patrimonio ambientale, culturale e folkloristico. Ci impegneremo inoltre a valorizzare le nostre borgate, migliorando ad esempio la viabilità delle aree rurali per dare una spinta a realtà consolidate come gli agriturismo e ad attività in crescita come la viticoltura". Antonello Idini ha 45 anni e lavora come funzionario della Cgil ad Olbia. Attualmente riveste il ruolo di capogruppo della minoranza e si presenta a capo della lista Uniti per Padru.

Antonello Idini, 45 anni (Foto S.Lecca)
Antonello Idini, 45 anni (Foto S.Lecca)

"La spinta occupazionale per il nostro paese passa prima di tutto attraverso la valorizzazione del territorio. I nostri boschi e la montagna, con i percorsi naturalistici di Monte Nieddu, sono il punto di partenza per un turismo attivo ed ecosostenibile, incentrato sugli sport all’aria aperta come trekking, mountain bike e arrampicata. Il nostro è un gruppo composto da giovani si, ma capaci e con esperienza - precisa – e Padru ha bisogno di nuovi amministratori che siano in grado di affrontare le nuove sfide che il futuro vorrà presentarci".

- PROVINCIA DI SASSARI

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}