SALUTE

Sanità

Le tolgono il tumore al cervello mentre suona il violino: l'eccezionale intervento a Taranto

La paziente, una musicista 23enne, ha superato l'operazione senza complicazioni

Un intervento d'eccezione all'ospedale SS.Annunziata di Taranto.

Una ragazza di 23 anni, musicista, è stata operata per un tumore al cervello mentre suonava il violino.

Si tratta di una procedura mai seguita prima nel Sud Italia, e che ha "pochissimi altri precedente nel Paese", spiega l’Asl.

La Neurochirurgia dell’ospedale pugliese è già un riferimento nazionale nella tecnica dell'"awake surgery", interventi in cui "sembra surreale – spiega il chirurgo a capo dell’Unità Operativa Complessa, dottor Giovanni Battista Costella – ma si fa conversazione con il paziente, spiegando cosa si sta facendo in modo da tranquillizzarlo il più possibile e monitorare la situazione in maniera più attenta".

Un'altra immagine dalla sala operatoria (Ansa)
Un'altra immagine dalla sala operatoria (Ansa)

La specifica metodica chirurgica ha inoltre permesso di rimuovere il tumore evitando danni neurologici, e in particolare disturbi cognitivi, della parola o nella coordinazione dei gesti.

"Questa tecnica - conclude Costella - è particolarmente indicata nei casi in cui è necessario rimuovere lesioni localizzate in zone critiche. Certo, al paziente è richiesta collaborazione e la procedura nel complesso non è un'esperienza semplice".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...