CRONACA - MONDO

Ad Osaka

In Giappone apre "Super Mario": la ciclopica attrazione arriva in ritardo di 8 mesi causa Covid

Costata un importo pari a 463 milioni di euro, si basa sulla realtà aumentata e consente ai visitatori di essere parte integrante del celebre gioco
(foto da frame video)
(foto da frame video)

Dopo due rinvii a causa della diffusione del Covid la nuova attrazione della Nintendo intitolata a "Super Mario Bros" aprirà i battenti all'interno dell'Universal Studios di Osaka la prossima settimana. Lo ha detto l'operatore del parco giochi, dopo la fine dello stato di emergenza nella prefettura al termine di febbraio. L'attrazione costata 60 miliardi di yen, pari a 463 milioni di euro, si basa sulla realtà aumentata e consente ai visitatori di essere parte integrante a tutti gli effetti del gioco Super Mario.

Agli ospiti del parco verrà chiesto di iscriversi al sistema di tracciabilità della metropoli, che prevede notifiche immediate nel caso di infezioni di coronavirus in loco.

L'apertura dell'attrazione era prevista a luglio del 2020, ma era poi stata spostata a inizio febbraio di quest'anno.

Il numero massimo dei visitatori è fissato a quota 10mila, spiega l'operatore, e sarà obbligatorio indossare la mascherina.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}