CRONACA - MONDO

giappone

È morto l'uomo più anziano al mondo: stava per compiere 113 anni

"Sorridere sempre e non arrabbiarsi mai", questa la sua ricetta della longevità
l uomo quando riceve il certificato del guinness dei primati (archivio us)
L'uomo quando riceve il certificato del Guinness dei primati (Archivio US)

È morto appena dieci giorni prima di compiere 113 anni Chitetsu Watanabe, il giapponese che dal 12 febbraio scorso era diventato - ufficialmente riconosciuto dal Guinness dei primati - l'uomo più vecchio al mondo.

Watanake, che viveva in una casa di riposo, era nato il 5 marzo 1907. Ad annunciarne la morte la prefettura giapponese di Niigata in un comunicato.

L'uomo aveva lavorato per molti anni in una piantagione di canna da zucchero a Taiwan, poi come impiegato in un'azienda agricola giapponese a Niigata.

"Non arrabbiarsi mai e sorridere sempre", questa la ricetta della longevità che aveva spiegato in un'intervista a un giornale locale.

Nonostante la veneranda età raggiunta, Watanabe non è riuscito a battere il record assoluto per un uomo, che appartiente al suo connazionale Jiroemon Kimura, nato il 19 aprile 1897 e morto a 116 anni e 54 giorni. Il record di persona più vecchia appartiene invece a una donna francesca, Jeanne Louise Calment, morta nel 1997 a 122 anni e 164 giorni.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...