CRONACA - MONDO

Gran Bretagna

Brexit, Johnson agli elettori: "Venite con noi, non con Corbyn"

Il premier britannico lancia un duro attacco al rivale riguardo a tasse e immigrazione
boris johnson (archivio l unione sarda)
Boris Johnson (archivio L'Unione Sarda)

"Venite con noi che vogliamo stanziare miliardi per l'educazione e non con Jeremy Corbyn. Seguiteci perché crediamo nei salari alti e non nell'aumento delle tasse. Abbiate fiducia perché vogliamo un sistema a punti per filtrare l'immigrazione".

Così Boris Johnson in un discorso tv alla nazione da Downing Street in vista del voto politico del 12 dicembre. Il premier britannico invita gli elettori a seguire il suo partito sparando a zero sul rivale: "Facciamo sì che il 2020 sia un anno d'investimenti e crescita non di altri due referendum. Il Regno Unito potrà scatenare tutto il suo potenziale solo dopo che la Brexit sarà fatta".

Il punto di vista di Boris Johnson espresso anche su Twitter

Intanto nei sondaggi il partito di BoJo è dato al 41% con ben dodici punti di vantaggio sul Labour. Seguono i LibDem di Jo Swinson e quindi il Brexit Party di Farage in discesa al 7%. Il ritorno anticipato alle urne è stato invocato dai Tory dopo l'ultimo rinvio a Westminster dell'accordo di divorzio raggiunto a Bruxelles e la nuova proroga di tre mesi dell'uscita dall'Ue oltre la scadenza del 31 ottobre.

(Unioneonline/M)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}